Marmellata di arance al rabarbaro

4/5
  • Procedura 1 ora 30 minuti
  • Cottura 50 minuti
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Marmellata di arance al rabarbaro


    invia tramite email stampa la lista
    Marmellata di arance al rabarbaro
    La trovi anche su:

    250 g di arance non trattate
    250 g di mele Golden
    2 costole di rabarbaro
    400 g di zucchero semolato

    1) Lavate le arance con cura sotto l'acqua corrente calda, strofinandole con uno spazzolino; asciugatele e prelevate la scorza con un rigalimoni; se non avete l'attrezzo, tagliate strisce di scorza sottilissime con un coltellino affilato e riducetele a julienne. Spremete i frutti e raccogliete il succo in una tazza.
    2) Mettete le scorzette in un pentolino con un dl d'acqua, cuocetele per 15 minuti, scolatele e lasciate raffreddare.
    3) Mescolate lo zucchero in una casseruola con mezzo litro d'acqua, portate a ebollizione e lasciate cuocere per 10 minuti a fuoco medio, fino a ottenere uno sciroppo.
    4) Sbucciate le mele, privatele del torsolo e affettatele sottili. Lavate il rabarbaro, pelatelo, eliminando i filamenti, e tagliatelo a tronchetti di 2 cm.
    5) Aggiungete allo sciroppo di zucchero il succo e le scorze d'arancia e le mele, mescolate con un cucchiaio di legno, abbassate la fiamma e cuocete per 30 minuti, mescolando spesso; unite il rabarbaro e proseguite la cottura per altri 20 minuti circa o finché avrete ottenuto una marmellata della giusta consistenza.
    6) Trasferite la marmellata appena tolta dal fuoco nei vasetti sterilizzati e ancora bollenti; chiudeteli ermeticamente e fateli raffreddare capovolti: questo procedimento si chiama autosterilizzazione ed è una sicurezza in più per la conservazione (un anno circa). Servite la marmellata con pane briosciato.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata