Insalata di carciofi e bottarga

5/5
  • Persone 4
  • Difficoltà facilissima

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Insalata di carciofi e bottarga


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Tagliate 5 cuori di carciofi a spicchi e tuffateli in acqua con il succo di mezzo limone. Riuniteli in una insalatiera a 2 finocchi tagliati a spicchi sottili e a 150 g di spinacini novelli.

    2) Condite con 3 cucchiai di succo di limone, 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1 cucchiaio di trito di erbe miste (prezzemolo e barba di finocchio), 1 piccolo peperoncino rosso tagliato a rondelle e sale.

    3) Aggiungete infine 80 g di bottarga di tonno a scaglie. Mescolate e servite.


    Il termine “bottarga” deriva dall’arabo batārikh che tradotto significa “uova di pesce salate”. Gli arabi erano famosi nella zona del Mediterraneo per le loro capacità di creare gusti e profumi intensi in cucina. Ingrediente oggigiorno sempre più usato, ma non tutti sanno cosa sia: è la sacca ovarica del pesce femmina (tonno o muggine) che, dopo un accurato processo per eliminare le impurità, viene sottoposta a salatura. Viene poi pressata e stagionata per un periodo non inferiore a tre mesi. Ci sono due tipi di bottarga: quella di tonno, considerata la meno pregiata, e quella di muggine, maggiormente ricercata e che costa di più rispetto alla prima. Il suo prezzo può variare dai 70 ai 300 euro al chilo. Qui trovate tante altre ricette con la bottarga.

    di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata