crostata-di-pere-e-amaretti preparazione

Crostata di pere e amaretti

  • Procedura
    1 ora 5 minuti
  • Cottura
    30 minuti
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Crostata di pere e amaretti

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Crostata di pere e amaretti

    La trovi anche su:

    La crostata di pere e amaretti è un torta classica che porta in tavola tutto il profumo e il sapore di un abbinamento intramontabile in un guscio friabile di golosa pasta frolla. Imparate a prepararla a casa con la facile ricetta step by step di Donna Moderna.

    Fate ammorbidire l'uvetta nel liquore. Intanto imburrate uno stampo antiaderente da crostata del diametro di 24 cm con 10 g di burro. Lavate il limone e grattugiate la scorza, evitando di utilizzare la parte bianca, amara; sbucciate le pere, privatele del torsolo e riducetele a fettine; sbriciolate gli amaretti e fate fondere il burro rimasto.

    Mescolate le pere con l'uvetta ben sgocciolata, metà della scorza di limone, 2 terzi del burro fuso e un cucchiaino di cannella. Stendete la pasta frolla in un disco non troppo sottile, posatelo nello stampo e ritagliate i pezzi di pasta che fuoriescono. Riempite il guscio con il composto di pere e completate con gli amaretti sbriciolati.

    Frullate nel mixer le mandorle con la scorza di limone grattugiata rimasta e 50 g di zucchero a velo. Solo alla fine unite a filo il burro fuso rimanente e azionate ancora le lame fino a ottenere un composto di briciole.

    Cospargete uniformemente il crumble alle mandorle sulla farcitura alle pere, coprite la crostata con un foglio di alluminio e infornate a 180° C per 20-25 minuti. Togliete l'alluminio e fate dorare la torta in forno ancora 5-10 minuti. Una volta cotta, sfornatela e lasciatela raffreddare.

    Sformate la torta su un piatto da portata e servitela spolverizzata con lo zucchero a velo rimasto e mezzo cucchiaino di cannella. La crostata di pere e amaretti è pronta per essere gustata.

    Riproduzione riservata