Idee in cucina

Chiacchiere al forno

4/5
  • Procedura 40 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Chiacchiere al forno


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Versa 250 g di farina a fontana sulla spianatoia e forma un cratere al centro. Unisci un pizzico di sale, 50 g di zucchero semolato, la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato e 1/2 cucchiaino di lievito in polvere setacciato. Disponi all'interno 2 uova intere leggermente sbattute, 25 g di burro ammorbidito a pezzetti e 2 cucchiai di Marsala. Inizia ad amalgamare gli ingredienti, aiutandoti con una forchetta; quindi lavorali con le mani, in modo da ottenere una pasta liscia e uniforme. Forma una palla, avvolgila in pellicola e lasciala riposare per almeno 30 minuti.

    2) Stendila e tagliala. Appiattisci con le mani 1/3 della pasta, infarinala leggermente e passala fra i rulli della macchina per stenderla. Partendo dalla tacca più larga. Assottiglia man mano la sfoglia, passandola fra i rulli della macchina, fino ad arrivare alla penultima tacca. Stendi la pasta rimasta. Dividi le sfoglie ottenute in rettangoli di circa 10 x 6 cm con la rotella dentellata. Pratica 2 tagli, internamente a ciascun rettangolo, paralleli al lato più lungo, sempre usando la rotella.

    3) Inforna e servi. Allinea una parte delle chiacchiere, in un solo strato, sulla placca foderata con carta da forno (non serve assolutamente imburrarla!). Cuocile per circa 15 minuti in forno già caldo a 180° C, finché saranno ben dorate. Dovrai infornare le chiacchiere più volte: perciò, mentre cuoci le prime, disponi su un altro foglio di carta da forno quelle da infornare successivamente. Quando tutte le chiacchiere al forno si sono raffreddate, spolverizzale, a piacere, con zucchero a velo e servi.


    Hanno nomi diversi a seconda delle regioni: chiacchiere in Lombardia, frappe o sfrappole in Emilia Romagna, cenci o donzelle in Toscana, crostoli o galani in Trentino e Veneto. Se non sei a dieta, puoi friggerle, poche alla volta, in abbondante olio di semi di arachidi, girandole a metà cottura e mantenendole chiare e croccanti. Ricorda però che, sebbene si preparino in modo molto simile, le chiacchiere al forno sono molto più leggere delle chiacchiere fritte.

    Vorresti confrontare questa variante light con la ricetta tradizionale per testarne la differenza? Clicca qua, Donna moderna ti mostra come preparare le classiche chiacchiere con una mini guida step by step. Potresti cucinare entrambe le versioni, magari per te e per i tuoi bambini.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata