Idee in cucina

Torta Saint Honoré

4/5
  • Procedura 55 minuti
  • Cottura 15 minuti
  • Persone 8
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Torta Saint Honoré


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Per la pasta bignè, portate a ebollizione 1,2 dl di latte con 1,2 dl di acqua, 100 g di burro, 10 g di zucchero e un pizzico di sale. Fuori dal fuoco, incorporate 150 g di farina, rimettete sul fuoco bassissimo e cuocete per 2 minuti mescolando; fate intiepidire e unite 4 uova, uno alla volta.

    2) Mettete 1 disco di pasta sfoglia fresca da 24 cm di diametro su una placca foderata con carta da forno, punzecchiatelo e formatevi sopra una spirale di pasta choux da bignè usando una tasca con bocchetta liscia. Spennellate con 1 tuorlo sbattuto e infornate a 220° C per 10 minuti e poi a 200° C per altri 15.

    3) Distribuite la pasta da bignè rimasta su un'altra placca foderata di carta, formando 12 piccoli bignè; infornateli a 220° C per 10 minuti e a
    200° C per altri 5.

    4) Fate caramellare lo zucchero rimasto con un cucchiaio di acqua, immergetevi la punta dei bignè e lasciate rapprendere. Montate 2 dl di panna fresca, unitela a 5 dl di crema pasticcera, usatene un poco per farcire i bignè e attaccateli sul bordo della torta con poco caramello.

    5) Riempite la parte centrale della torta Saint Honoré con piccole quenelle di crema chantilly, tenete la torta in frigo per almeno 2 ore quindi servitela in tavola.


    La torta Saint Honoré è stata creata nel 1846 dal pasticciere parigino Chiboust. Non si sa con sicurezza l'origine del nome: alcuni dicono che derivi dalla via in cui si trovava la bottega, rue Saint Honoré, altri più poeticamente affermano che il dolce sia dedicato a Sant'Onorato (Honoré), vescovo di Amiens in Francia, patrono di fornai, pasticcieri e panettieri. Un'incertezza che non ha impedito che il dolce diventasse uno dei più famosi al mondo.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata