sformatini-di-pane-carasau preparazione

Sformatini di pane carasau

  • Procedura
    30 minuti
  • Cottura
    10 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Sformatini di pane carasau

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Gustosi tortini di pane ripieni, per un antipasto originale e leggero, dal sapore delicato del formaggio fresco, unito al dolce del miele. Gli sformatini di pane carasau sono facili da preparare, cotti al forno e pronti in solo mezz'ora. E' un piatto economico ma ideale per il menù delle feste, infatti oltre ad essere buonissimi questi sformatini sono anche decorativi. 

    Mescolate i formaggi. Grattugiate 150 g di ricotta dura direttamente in una ciotola e tenete da parte quella rimasta per la decorazione finale. Tagliate 200 g di primosale a dadini e unitelo alla ricotta insieme a metà  dei gherigli di noce tritati. 

    Fate il composto. Montate a neve ferma l'albume con un pizzico di sale, pepe e incorporatelo ai formaggi. Profumate con 2 cucchiai di foglioline di maggiorana e un pizzico di noce moscata, unite un cucchiaio di semi di sesamo, mescolate, coprite il composto con pellicola e mettetelo in frigo. 

    Preparate il pane. Spruzzate con poca acqua fredda i fogli di pane carasau per ammorbidirli. Ritagliateli in 4 dischi della misura giusta per foderare il fondo e le pareti di 4 stampini da soufflè (cocotte) individuali, ben imburrati, lasciando che debordino un po'. Ritagliate anche 4 dischi per la copertura degli sformatini.

    Completate e cuocete. Suddividete il composto di formaggi negli stampini, pressandolo leggermente con il dorso di un cucchiaio, coprite con 1 disco di pane carasau, richiudeteli bene e fateli cuocere in forno già caldo a 200° per 10 minuti.

    Capovolgete gli stampini appena tolti dal forno in un vassoio o in piatti singoli, irrorateli con un filo di miele e guarnite con i gherigli di noce avanzati e la ricotta tenuta da parte e tagliata a scaglie sottili. Se vi piace, potete rifinire i piatti con fili di erba cipollina.

    Riproduzione riservata