• Procedura
    1 ora 35 minuti
  • Cottura
    1 ora 10 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Sbira

    Invia tramite Email
    Stampa la lista

    Preparazione

    1,2 kg di trippa centopelli (omaso)
    1 cipolla
    1 costa di sedano
    1 carota
    1 mazzetto di prezzemolo
    30 g di funghi secchi
    50 g di lardo
    1,5 dl di olio extravergine di oliva ligure
    1 l di brodo di carne
    500 g di sugo di carne (arrosto o stufato)
    6 fette di pane casereccio raffermo
    70 g di formaggio grattugiato
    sale

    1 Lavate e poi tritate finemente insieme la cipolla, il sedano, la carota e il prezzemolo.
    Tagliate a dadini il lardo con un coltello dalla lama liscia e molto affilata.
    Versate il tutto in un capace tegame di coccio, unite l’olio extravergine di oliva e fate rosolare (foto).
    2 Mettete a bagno i funghi secchi, per farli rinvenire, in una terrina con acqua tiepida. Lasciateli a mollo per 10-15
    minuti cambiando l’acqua una volta, quindi levateli, strizzateli molto bene e tritateli.
    Lavate accuratamente la trippa centopelli, asciugatela e tagliatela a listerelle (foto).
    3 Versate la trippa e i
    funghi nel soffritto (foto), insaporite con il sugo di carne, aggiustate di sale e proseguite la cottura per circa 1
    ora, fino a quando la trippa sarà tenera. Se necessario, aggiungete un mestolo di acqua bollente. Alla fine, dovrà
    risultare ben asciutta.
    4 Accomodate le fette di pane raffermo nelle scodelle individuali e bagnatele con il brodo; quando saranno perfettamente
    inzuppate, eliminate l’eventuale brodo in eccesso.
    Ricoprite con la trippa ormai cotta (foto), spolverizzate con il formaggio e portate in tavola.