Rotolo di frittata al tonno

4/5
  • Procedura 40 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Rotolo di frittata al tonno


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Prepara la frittata. Sbatti leggermente 8 uova con una forchetta nella ciotola, unisci un pizzico di sale e di pepe. Mescola bene, per amalgamare gli ingredienti. Scalda a fiamma viva 2 cucchiai di olio extravergine d'oliva nella padella antiaderente, versa il composto di uova e livellalo, ruotando la padella. Cuocilo per 5-6 minuti a fiamma media. Gira fa frittata e cuocila per altri 3 minuti. Trasferiscila su fogli di carta assorbente, per eliminare l'unto in eccesso, e lasciala raffreddare; poi disponila su un foglio di carta da forno.

    2) Amalgama il ripieno. Metti a bagno 2 cucchiai di capperi sottosale in una ciotolina di acqua fredda per qualche minuto, poi sciacquali, tenendoli in un colino, per dissalarli. Sgocciola 300 g di tonno dall'olio di conservazione e versalo nel mixer. Unisci 150 g di ricotta, 10 olive nere, metà capperi4 filetti di acciuga e un ciuffo di prezzemolo. Frulla il tutto, fino a ottenere una crema omogenea. Trasferiscila in una ciotola e amalgama i capperi rimasti, sale e pepe e spalma il composto di tonno sulla frittata, livellandolo. Arrotolala sul ripieno, aiutandoti con la carta da forno, poi avvolgila, ben stretta, in pellicola da cucina. Mettila in frigo per circa 2 ore, in modo che il rotolo si rassodi bene.

    3) Completa e servi. Elimina la pellicola e disponi il rotolo in un piatto da portata. Puoi decorare, a piacere, con prezzemolo tritato. Servi il rotolo di frittata a fette di circa 2 cm di spessore con spicchi di limone.

    Un secondo piatto sfizioso, morbido e leggero, perfetto per tutte le occasioni, da servire freddo. Il rotolo di frittata al tonno è facile da preparare, le uova e il tonno hanno un sapore armonioso gustati insieme e questo piatto ne è la dimostrazione. Volendo potete servirlo anche come antipasto nel menù di Pasqua.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata