Pizza fritta con ricotta, provola e ciccioli

/5
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pizza fritta con ricotta, provola e ciccioli


    invia tramite email stampa la lista copia negli appunti

    Preparazione

    1) Tagliate a dadini 50 g di provola e 50 g di ciccioli. Versate in una capiente casseruola a bordi alti abbondante olio di semi di girasole fino ad arrivare a circa metà altezza e mettetela sul fuoco.

    2) Prelevate con una sottile spatola di metallo (a Napoli la chiamano "stecca") uno dei 2 panetti da circa 100 g di pasta per pizza lievitata chre vi serviranno per questa ricetta, infarinatelo, e allargatelo con la punta delle dita, lavorando dal centro verso l'esterno per far fuoriuscire l'aria, e girandolo più volte, fino ad ottenere un disco spesso circa 1 cm e 1/2. Stendete allo stesso modo anche il secondo panetto.

    3) Stendete al centro di un disco di pasta la ricotta di bufala, poi distribuitevi la provola, i ciccioli e una spolverata di pepe. Coprite con il secondo disco, lasciando sbordare leggermente quello sottostante. Sigillate i due dischi premendo tutt'intorno ai bordi con la punta delle dita. Battete sui bordi con il palmo della mano tenendolo "di taglio"; questa operazione è molto importante per evitare che il ripieno durante la cottura fuoriesca.

    4) Controllate la temperatura dell'olio immergendovi un pezzettino di pasta che dovrà  "sfrigolare", poi sollevate la pizza farcita e immergetela nell'olio. Friggetela cospargendola ogni tanto con l'olio caldo e rigirandola man mano che si gonfia. Scolatela su carta assorbente da cucina e servitela calda, intera o a spicchi.


    Per preparare la pasta della pizza fatta in casa amalgamate 1,6 kg di farina 00 con 50 g di sale e poca acqua; aggiungete 3 g di lievito di birra e ancora acqua (in tutto circa 1 litro); impastate energicamente. Lasciate riposare la pasta per 20 minuti, dividetela in panetti rotondi del peso desiderato, chiudendoli bene alla base in modo che non assorbano aria, e lasciateli riposare per circa 6 ore. Per una lievitazione più rapida (circa un'ora e mezzo) aumentate il lievito a 25 g. Ricordate però che meno lievito si utilizza più la pasta risulta leggera e digeribile.

    Scelti per te