Pad thai
  • Procedura
    45 minuti
  • Cottura
    25 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Pad thai

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Il pad thai è uno dei piatti più famosi della cucina thailandese, ne esistono tante versioni che possono differire tanto per il tipo di noodles impiegati, quanto per il grado di piccantezza e la presenza o meno della frittatina. Ecco la ricetta per provarlo a casa: facile e molto sfiziosa.

    Preparazione

    1) Sbattete leggermente 2 uova in una ciotola con 1 pizzico di sale. Scaldate 1 cucchiaio di olio di semi in una padella antiaderente a bordi bassi, versatevi le uova sbattute e muovete la padella per coprire bene tutto il fondo e distribuire le uova in uno strato sottile. Cuocete la frittatina a fuoco dolce circa 2 minuti per lato. Fatela scivolare in un piatto e, quando sarà tiepida, tagliatela a metà, arrotolatela e riducetela a strisce di circa 1/2 cm di spessore.

    2) Rosolate nel wok con i 2 cucchiai di olio di semi rimasti 250 g di striscioline di petto di pollo fino a dorarle da tutti i lati; toglietele e tenetele in caldo. Saltate nello stesso fondo di cottura 3 scalogni affettati finemente e 150 g di code di gambero già pulite: il tutto deve risultare dorato, ma non secco (se si dovesse asciugare troppo, unite 2-3 cucchiai di acqua calda). Mettete da parte.

    3) Portate a bollore abbondante acqua, salatela, tuffate 250 g noodles di riso secchi larghi 5 mm, fateli ammorbidire, mescolate delicatamente con un forchettone per dividerli bene e cuoceteli per 2 minuti o per il tempo indicato sulla confezione.

    4) Versate nel wok i noodles e 1 cucchiaio di zucchero, 4 cucchiai di salsa di pesce (nuoc-mam, nei negozi di alimenti orientali) e 2 cucchiai di aceto di riso. Cuocete fino a far assorbire il liquido su fuoco medio; unite 2 carote medie tagliate a julienne, 60 g di porro (o cipollotto fresco, a seconda della stagione) tritato grossolanamente e 150 g di germogli di soia; aggiungete, appena le verdurine sono morbide ma sempre croccanti, il pollo e i gamberi. Cuocete mescolando per 1 minuto, spegnete il fuoco e unite 40 g di arachidi tritate grossolanamente, il succo di 1 grosso lime e, a piacere, un pizzico di peperoncino tritato o una punta di pasta di tamarindo.

    5) Guarnite il pad thai con la frittatina. Servite il piatto ben caldo accompagnandolo a parte con i 4 condimenti tipici ovvero spicchi di lime, arachidi tritate, peperoncino e salsa di pesce da aggiungere a piacere.

    Riproduzione riservata