maltagliati-al-radicchio-di-treviso

Maltagliati al radicchio di Treviso

  • Procedura
    30 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Maltagliati al radicchio di Treviso

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Il radicchio, con la sua consistenza croccante e sapore piacevolmente amarognolo, si presta a tante preparazioni in cucina: va benissimo saltato in padella ma anche arrostito al forno e condito con olio e limone. In questa ricetta lo proverai con la pasta. Ecco come fare i maltagliati al radicchio di Treviso.

    Preparazione

    1) Fai i maltagliati. Disponi 250 g di pasta fresca pronta per lasagne, tipo sfogliavelo su un piano di lavoro leggermente infarinato. Taglia la pasta con la rotella dentellata, in modo da ottenere tante losanghe irregolari, poi separale bene.

    2) Prepara il sugo. Pulisci 1 porro, eliminando le guaine esterne più dure, quasi tutta la parte verde e le radichette. Lavalo, asciugalo e taglialo a listarelle sottili con un coltellino a lama affilata. Pulisci 250 g di radicchio rosso di Treviso, elimina la base, le foglie esterne eventualmente sciupate, poi lavalo bene, asciugalo e spezzetta le foglie.

    3) Cuocilo. Rosola le listarelle di porri nella padella antiaderente con 4 cucchiai di olio extravergine di oliva per circa 3-4 minuti, unisci le foglie di radicchio spezzettate e un pizzico di sale. Aggiungi 1 cucchiaio di pepe rosa leggermente schiacciato e prosegui la cottura, a fuoco vivace, per circa 5-6 minuti, mescolando spesso.

    4) Completa e servi. Cuoci la pasta in abbondante acqua bollente poco salata, al dente o per il tempo indicato sulla confezione. Scolala, trasferiscila nella padella, unisci 50 g di trota affumicata tagliata a pezzetti e 1 ciuffetto di aneto lavato, asciugato e tritato. Lascia sul fuoco per qualche istante, mescola, finché i maltagliati saranno ben conditi e servi la preparazione caldissima, decorando con poco aneto.

    Riproduzione riservata