Foccacine al lardo di Colonnata

5/5
  • Procedura 10 ore 20 minuti
  • Cottura 40 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Foccacine al lardo di Colonnata


    invia tramite email stampa la lista
    Foccacine al lardo di Colonnata
    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Preparate le focaccine: spezzettate 50 g di lievito di birra in una ciotola, copritelo a filo con acqua tiepida e fatelo sciogliere. Unite 20 g di farina, giusto il quantitativo che l'acqua può assorbire, quindi lavorate l'impasto. Quando questo sarà omogeneo, coprite con i 730 g di farina rimasta, senza impastare; sovrapponete poi alla terrina una teglia calda rovesciata e lasciate riposare per almeno 5 ore. Trascorso questo tempo, riprendete la terrina, scopritela e impastate il tutto, unendo l'acqua necessaria a ottenere un impasto morbido. Lasciate riposare ancora 4 ore.

    2) A questo punto, stendete la pasta allo spessore di 1 cm su una teglia unta con 1 cucchiaio di olio extravergine d'oliva, versate una presa di sale sulla superficie e ungetela con 1 altro cucchiaio d'olio. Lasciate lievitare ancora 15 minuti nella teglia e, quando vedrete che cominciano a formarsi delle bolle sulla superficie, infornate a 150 °C. Fate cuocere per circa 35 minuti, sfornate prima che diventi dorata e tagliatela a fette. Ricavate poi 3-4 focaccine da ogni fetta.

    3) Affettate 120 g di lardo di Colonnata, preferibilmente a mano in quanto le fette non devono essere troppo sottili, e disponetelo sulle focaccine. Spolverizzate con 1 rametto di salvia tritata grossolanamente e reinfornate per 5 minuti; non appena vedrete che il lardo comincia a sciogliersi e ad arricciarsi agli angoli, sfornate e servite le focaccine in tavola ben calde.


    Un antipasto sfizioso oppure un aperitivo serale davanti a un bel bicchiere di vino? Allora queste foccacine al lardo di Colonnata sono ideali: ricche e decise, amate soprattutto dai commensali che gradiscono i piatti tipici e importanti. Abbinateli a un Montescudaio Chardonnay oppure a un Lambrusco di Sorbara. A questa pagina trovate tante ricette per gustare la focaccia!

    di LA CUCINA REGIONALE ITALIANA Riproduzione riservata