farfalline-al-pesto-di-sedano-con-scalogni-prosciutto-cotto-e-olive-verdi

Pasta al pesto di sedano con prosciutto cotto e olive

  • Procedura
    30 minuti
  • Cottura
    10 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Pasta al pesto di sedano con prosciutto cotto e olive

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Pasta al pesto di sedano con prosciutto cotto e olive

    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Preparate gli ingredienti per condire la pasta. Procuratevi 200 g di prosciutto cotto in una sola fetta spessa e tagliatelo a cubetti, affettate a rondelle 80 g di olive verdi snocciolate e riducete a scaglie 100 g di grana padano o parmigiano reggiano.  Sbucciate 1 scalogno, lavate 1 cuore di sedano con le foglie, asciugatelo, tagliatelo a pezzi e frullatelo con lo scalogno, 1 pizzico di sale e 1 dl circa di olio extravergine d'oliva fino a ottenere un pesto fluido. 

    2) Cuocete la pasta e conditela. Lessate 350 g di pasta di semola di grano duro formato "mini", scolatela al dente conservando qualche cucchiaio del liquido di cottura e raffreddatela sotto acqua corrente. Trasferite la pasta in una zuppiera e conditela con il pesto di sedano diluito con l'acqua di cottura tenuta da parte; unite il prosciutto, le olive a rondelle e metà delle scaglie di grana. Mescolate e regolate di sale.

    3) Impiattate e portate in tavola. Distribuite la pasta nei bicchieri, spolverizzatela con le scaglie di grana rimaste e una generosa macinata di pepe; guarnite ogni bicchiere con 2 olive snocciolate infilzate in uno stuzzicadenti e servite.


    L'insalata di pasta al pesto di sedano con prosciutto cotto e olive è la ricetta perfetta per un buffet estivo, un aperitivo fatto in casa, un brunch o un party open air: questo perché è un primo piatto freddo, super sfizioso, facile da gustare in piedi e semplicissimo da preparare, anche con largo anticipo. Provate anche la ricetta della pasta fredda con pollo, pepe rosa, uvetta e pinoli.

    Riproduzione riservata