Crespelle chiantigiane

5/5
  • Procedura 1 ora 20 minuti
  • Cottura 1 ora
  • Persone 6
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Crespelle chiantigiane


    invia tramite email stampa la lista

    Per le crespelle:
    200 g di farina
    2 uova
    1 tuorlo
    0,5 l di latte
    50 g di burro
    sale
    Per il ripieno:
    500 g di ricotta
    1 kg di spinaci
    300 g di parmigiano grattugiato
    sale
    pepe
    noce moscata
    Per il condimento:
    0,5 l di besciamella leggermente liquida
    150 g di parmigiano grattugiato

    1) Preparate la pastella per le crespelle: fate sciogliere 30 g di burro in una casseruola su fiamma bassissima,
    rimescolando con un cucchiaio di legno: attenzione a non fargli prendere colore. Quindi lasciate raffreddare.
    Stemperate in una ciotola la farina con il latte, aggiungete un uovo alla volta e il tuorlo, lavorando il tutto con una
    frusta. Unite il burro fuso, aggiustate di sale e lasciate riposare per 30 minuti.
    2) Preparate il ripieno per le
    crespelle. Pulite accuratamente gli spinaci, quindi lessateli. Una volta cotti, scolateli, strizzateli bene, tritateli
    molto finemente e metteteli in una ciotola piuttosto capace. Aggiungete la ricotta e il parmigiano grattugiato; salate,
    pepate e unite un pizzico di noce moscata. Amalgamate bene il composto.
    3) Fate sciogliere un poco del burro rimasto in
    una padellina antiaderente di 20 cm di diametro, versate un mestolino di pastella in maniera da coprire completamente
    il fondo. Fate rapprendere la crespella, poi capovolgetela e lasciatela dorare anche sull'altro lato. Fatela scivolare
    su un piatto e continuate a preparare crespelle fino a esaurimento della pastella.
    4) Farcite le crespelle con un
    cucchiaio di ripieno e arrotolatele. Imburrate una pirofila e adagiatevi le crespelle ben accostate, ricoprite con la
    besciamella, cospargete di parmigiano grattugiato e mettete in forno già caldo a 180 °C, per 15 minuti, finché si sarà
    formata in superficie una bella crosticina dorata. Servite le crespelle ben calde.

    di SAPORI DELLA CUCINA Riproduzione riservata