Idee in cucina

Confettura di albicocche

4/5
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Confettura di albicocche


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Per preparare la confettura di albicocche lavate e asciugate la frutta, dividete 1 kg di albicocche mature a metà e snocciolatele. Rompete quindi i noccioli ed estraete le mandorle (ne dovrete ottenere 8-10 per ogni vaso da mezzo litro di confettura); quindi spellatele.

    2) Pesate le albicocche, una volta pulite, mettetele in una terrina e unitevi, per ogni 1000 g di frutta, 800 g di zucchero. Lasciatele riposare per 12 ore in luogo fresco, mescolando ogni tanto. Dopodiché versate il contenuto della terrina in una casseruola di acciaio inossidabile, portate lentamente a ebollizione e cuocete a fuoco basso per un 1/4 d'ora, mescolando spessissimo per evitare che attacchi sul fondo.

    3) Unite alla polpa di albicocche le mandorle spellate e continuate a cuocere fin quando la confettura sarà giunta alla giusta densità (per verificarlo mettetene una goccia su un piatto inclinato: non dovrà scorrere).

    4) Trasferite la confettura di albicocche in vasi da 1/2 litro (o più piccoli) a chiusura ermetica perfettamente puliti e asciutti precedentemente sterilizzati tramite bollitura. Fate raffreddare i barattoli con la "marmellata" sottosopra avvolti in un telo e conservate in un luogo fresco e asciutto.


    La confettura di albicocche è un grande classico dell'arte della conserva italiana: una ricetta della nonna che richiede di avere un po' di tempo a disposizione ma non per questo non è facile da fare. Una volta pronta potete gustare la vostra "marmellata" direttamente al naturale, per esempio a merenda o colazione su di una sottile fetta di pane velato con un leggero strato di burro oppure sfruttarla come ingrediente base per tanti dolci creativi: dalla tradizionalissima crostata di pasta frolla a una originale pie con ricotta.

    di GUIDA CUCINA Riproduzione riservata