• Procedura
    1 ora 20 minuti
  • Cottura
    40 minuti
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Bocconcini di tacchino alle spezie

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    800 g di polpa di tacchino
    400 g di cavolfiore
    2 carote
    5 cipollotti
    uno spicchio d'aglio
    una costola di sedano
    3 scalogni
    semi di finocchio
    curcuma
    2 cucchiai di curry
    50 g di farina
    mezzo bicchiere di vino bianco
    3 cucchiai di olio extravergine
    sale, pepe

    1) Pulite il cavolfiore, eliminando le foglie e il torsolo; riducetelo a cimette, lavatele e asciugatele. Raschiate le carote e
    lavatele. Eliminate la guaina più esterna e la parte verde dei cipollotti e affettateli grossolanamente. Tagliate la carne a
    pezzi regolari, grossi circa come una noce, e passateli, uno alla volta, nella farina aromatizzata con un cucchiaio di
    curry; quindi scuoteteli per eliminare l'eccesso del miscuglio.
    2) Pulite l'aglio, gli scalogni e la costola di sedano e tritateli fini con una manciatina di semi di finocchio; mettete il trito
    ottenuto in una padella, possibilmente antiaderente, con l'olio caldo e lasciatelo imbiondire. Aggiungete la carne e
    rosolatela bene da ogni parte, girandola spesso con un cucchiaio di legno perché non attacchi; poi unite le verdure,
    soffriggetele per qualche minuto e profumate tutto con un cucchiaino di curcuma in polvere e il curry rimasto; salate,
    pepate e mescolate per fare insaporire bene tutto quanto.
    3) Bagnate carne e verdure con il vino e lasciatelo evaporare completamente a fuoco alto; versate un mestolo d'acqua
    tiepida, coprite e proseguite la cottura, a fuoco basso, per 30 minuti circa o finché la carne sarà tenera, aggiungendo
    poca acqua tiepida se l'intingolo tendesse ad asciugarsi troppo. Al termine, regolate di sale e pepe.
    4) Servite i bocconcini di tacchino e le verdure accompagnandoli, se vi piace, con riso Basmati bollito. Per rendere il
    piatto più coreografico, potete mettere il riso in forma per pochi minuti in stampini individuali (da zuccotto o da budino)
    appena unti di olio.
    Riproduzione riservata