Baccalà dell’Alfredo alla piemontese

5/5
  • Procedura 2 ore 15 minuti
  • Cottura 1 ora
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Baccalà dell’Alfredo alla piemontese


    invia tramite email stampa la lista

    Un secondo piatto molto saporito di pesce e verdure, tipico della cucina della regione Piemonte, perfetto da portere in tavola nel periodo estivo. Il baccalà dell'Alfredo alla piemontese, è facile da preparare, reso sfizioso dalla frittura e insaporito dalle erbe aromatiche.

    Preparazione

    1) Taglia a pezzetti 800 g di baccalà ammollato e privalo della pelle e delle lische. Versa 1 dl d'olio extravergine d'oliva in una padella e scaldala. Quando l'olio è bollente, friggi il baccalà per qualche minuto, poi scolalo e tienilo in caldo; nello stesso olio friggi 4-5 pomodori tagliati a spicchi, 300 g di patate tagliate a pezzi, 3 peperoni (rosso, giallo, verde) 1 cipolla già affettata e scolale.

    2) Disponi in un tegame di coccio il baccalà e le verdure, profuma con 2 foglie d'alloro, un ciuffo di timo e una macinata di pepe, bagna con 1 bicchiere di vino bianco e lascia cuocere su fuoco dolce per 30 minuti. Aggiungi una manciata di olive nere e prosegui la cottura per altri 15 minuti.

    3) Cospargi di prezzemolo tritato prima di servire in tavola ancora caldo.

    di DONNA MODERNA Riproduzione riservata