torta-rovesciata-di-porri-al-curry immagine

Torta rovesciata di porri al curry

  • Procedura
    1 ora 5 minuti
  • Cottura
    50 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Torta rovesciata di porri al curry

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Torta rovesciata di porri al curry

    La trovi anche su:

    Dolce, agro, speziato: la torta rovesciata di porri al curry è un trionfo di sapori capace di conquistare anche i palati più raffinati. Prepararla non è per nulla difficile ed è perfetta anche per un menu vegetariano.

    Prepara la pasta. Versa in una casseruola 1/2 dl di acqua fredda, aggiungi 70 g di burro tagliato a dadini e un pizzico di sale; porta a ebollizione e, quando il burro sarà completamente sciolto, mescola e versa il composto in una ciotola con 120 g di farina. Mescola prima con un cucchiaio, poi impasta con le mani, fino a ottenere una pasta omogenea: forma una palla, avvolgila nella pellicola e lascia riposare in frigorifero per circa 30 minuti.

    Fai il caramello. Versa 40 g di zucchero nello stampo e aggiungi 1 cucchiaio di acqua. Metti sul fornello una retina spargifiamma, trasferisci lo stampo sul fuoco e cuoci lo zucchero a fuoco dolce, fino a ottenere un caramello leggermente dorato. Aggiungi 1 cucchiaio di aceto di mele, mescola bene e togli lo stampo dal fuoco. Mescola in una ciotola 1/2 dl di panna con 1 cucchiaio di curry in polvere e 1 pizzico di sale. Versa anche questo composto nello stampo.

    Pulisci i porri. Elimina la radice e la parte verde di 5 porri; lavali sotto acqua fredda corrente, asciugali con un telo, tagliali a fette di circa 1 cm di spessore e disponili nello stampo sulla salsina caramellata. Stendi la pasta in una sfoglia di 3-4 mm di spessore, disponila sui porri, punzecchia la superficie con una forchetta e spingi i bordi verso il fondo dello stampo.

    Inforna la torta rovesciata. Cuoci la tatin di porri al curry in forno già caldo a 180° C per circa 40 minuti, rovesciala rapidamente in un piatto da portata, proteggendoti con un guanto, e servila in tavola calda o tiepida.

    Riproduzione riservata