Idee in cucina

Torta da colazione allo yogurt

  • Procedura 1 ora 5 minuti
  • Persone 8
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Torta da colazione allo yogurt


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Prepara l'impasto. Sguscia 5 uova in una grande ciotola, aggiungi 220 g di zucchero integrale di canna, 170 g di yogurt greco (intero o light, per una ricetta con ancora meno grassi) e un pizzico di sale e sbatti a lungo con la frusta elettrica, in modo da ottenere una crema gonfia. Aggiungi gradualmente 150 g di farina 00, 150 g di farina di grano saraceno e 1 cucchiaino di lievito vanigliato setacciati e versa a filo 1,2 dl di olio di semi di arachidi o di oliva delicato, continuando a montare con la frusta.

    2) Forma la torta. Fodera un stampo tondo o una teglia rettangolare con carta da forno bagnata e strizzata. Versa l'impasto preparato nello stampo e batti lo stampo sul piano di lavoro, per livellare il composto. Spolverizza la superficie con 30 g di mandorle a lamelle.

    3) Inforna e porta in tavola. Sistema la teglia in forno già caldo a 180° C per circa 45 minuti. Per verificare la cottura, infila uno stecchino nel dolce: dovrà uscire ben asciutto. Sforna la torta da colazione allo yogurt e lasciala completamente raffreddare. Aiutandoti con la carta da forno sottostante, trasferiscila in un piatto da portata. Sfila la carta da forno, taglia la mattonella a trancetti e gusta, a piacere, con altro yogurt greco oppure del semplice latte.


    Per questa torta da colazione sana e genuina preferisci zucchero di canna integrale: profumato e aromatico, è ricco di sali minerali (calcio, fosforo, potassio, zinco, fluoro, magnesio) e vitamine (A, B1, B2, B6, C). Il suo potere calorico è leggermente inferiore rispetto agli altri zuccheri, e non va confuso con quello di canna grezzo. Quest'ultimo subisce un processo di raffinazione, molto simile a quello del semolato, ottenuto dalla barbabietola. Il colore giallo-beige dello zucchero di canna raffinato è dato dalla presenza di piccole quantità di melassa o caramello.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata