• Procedura
    1 ora 30 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Terrina di carne e carciofi

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    250 g di polpa di manzo o di vitello o di maiale macinata
    4 patate medie
    7 carciofi
    100 g di prosciutto cotto
    100 g di parmigiano reggiano grattugiato
    1 grosso uovo
    1,5 dl di latte
    2 fette di pancarré
    1 spicchio d'aglio
    1 ciuffetto di prezzemolo
    1/2 bicchiere di brodo
    burro
    olio di oliva
    il succo di 1 limone
    sale
    pepe

    1 Lessa i carciofi. Priva i carciofi delle foglie esterne più dure, taglia le punte, pareggia i fondi, dividili a metà, nel senso della lunghezza, ed elimina l'eventuale fieno interno. Immergili in acqua acidulata con il succo di limone, perché non anneriscano, poi tagliali a spicchietti. Cuocili per almeno 5 minuti nella padella con un filo d'olio, aggiungendo poca acqua bollente, se necessario. Regola di sale e di pepe.
    2 Prepara il composto di carne. Pulisci il prezzemolo, spella l'aglio e tritali finemente. Fai ammorbidire il pancarré nel brodo e strizzalo. Versa la carne in una ciotola, aggiungi il pancarré, il prezzemolo, l'aglio, il parmigiano grattugiato e l'uovo sbattuto. Incorpora il prosciutto cotto tritato al composto di carne, regola di sale e di pepe. Mescola gli ingredienti, per amalgamarli e
    per ottenere un composto omogeneo.
    3 Completa e cuoci. Sbuccia le patate e affettale finemente. Scottale per qualche istante in abbondante acqua salata. Disponine una parte sul fondo della pirofila imburrata, salandole. Sovrapponi uno strato uniforme di carciofi e ricopri il tutto con il composto di carne. Pressa la superficie e batti la pirofila sul piano di lavoro, per eliminare eventuali spazi vuoti. Distribuisci uno strato di patate sulla superficie e versa il latte. Completa con qualche fiocchetto di burro e il pepe. Cuoci nel forno già caldo a 180 °C per circa 1 ora. Lascia intiepidire e servi. Puoi mangiarlo caldo, ma è ottimo anche tiepido.


    Riproduzione riservata