Tajarin alla langarola

5/5
  • Procedura 55 minuti
  • Cottura 45 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Tajarin alla langarola


    invia tramite email stampa la lista

    1) Prepara gli ingredienti. Metti a bagno i porcini secchi in una ciotola con acqua tiepida per 10 minuti. Intanto, spella la cipolla e la carota e affettale sottilmente; elimina le foglie e le eventuali fibre della costa di sedano e tagliala a rondelle. Ricava le foglie del prezzemolo, sciacquale, asciugale e tritale finemente.
    2) Fai il ragù. Scalda 20 g di burro in una casseruola con la foglia di alloro, unisci i fegatini tritati e la salsiccia spellata e sbriciolata e rosola tutto per 2-3 minuti. Sfuma con il vino e lascia evaporare, poi aggiungi le verdure preparate e prosegui la cottura a fiamma bassa per 3-4 minuti. Unisci i funghi sgocciolati e strizzati, la polpa di pomodoro, sale e pepe, copri e cuoci a fiamma bassa per circa mezz'ora, mescolando ogni tanto.
    3) Completa e servi. Scalda abbondante acqua in una pentola, sala e cuoci i tajarin al dente. Sgocciolali e versali in una ciotola con il burro rimasto, mescola, unisci il ragù preparato, spolverizza con il grana padano e il prezzemolo tritato e servi subito.

    Tajarin alla langarola

    I tajarin o tagliolini sono un tipo di pasta fresca lunga all'uovo e sono una delle specialità della cucina piemontese. Questi sono i classici, alla salsiccia e ai fegatini, un piatto dal gusto particolare. 

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata