Tagliatelle con ragù alla bolognese

5/5
  • Procedura 2 ore 40 minuti
  • Cottura 1 ora 10 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Tagliatelle con ragù alla bolognese


    invia tramite email stampa la lista

    1) Per la pasta: disponi la farina a fontana, versa al centro le uova e lavora il tutto, ottenendo un impasto sodo; stendi sulla spianatoia la pasta con il matterello in una sfoglia sottile, infarinando all'occorrenza. Lascia asciugare per circa10 minuti, poi arrotola la sfoglia su se stessa e taglia strisce di circa mezzo cm. Lascia asciugare ancora almeno 10 minuti.
    2) Preparate il composto di carne per il ragù: trita finemente la pancetta, quindi mettila in una terrina con le due carni macinate.
    3) Prepara il soffritto: sbuccia la cipolla, pela la carota ed elimina i filamenti del sedano. Lava le verdure, tagliale a cubetti e tritale.
    4) In un tegame dai bordi alti fai sciogliere il burro con l'olio, che eviterà al burro di bruciarsi. Versa il battuto di verdure e fallo insaporire per un istante su fuoco vivace. Quando le verdure tendono ad appassire, sala e aggiungici il composto di carne e pancetta. Rosolalo bene, mescolando in continuazione, poi bagna con il vino e con il brodo bollente in cui avrai disciolto il concentrato di pomodoro. Sala e insaporisci con una macinata di pepe. Cuoci su fuoco basso e a recipiente coperto per 50 minuti. Versa sopra il ragù il latte bollente e cuoci per altri 10 minuti circa, fino a quando il latte non si sarà del tutto consumato.
    5) Lessa le tagliatelle in abbondante acqua salata a bollore, scolale al dente e condiscile con il ragù. Servi con il parmigiano.

    Tagliatelle con ragù alla bolognese

    Un piatto tipico della regione emiliana, poi esportato in tutta Italia e nel mondo: un connubio vincente, dal gusto deciso, un piatto perfetto per ogni occasione, gettonatissimo ai pranzi della domenica, perchè fa subito casa. Da accompagnare a due rossi d'eccellenza: un Colli Bolognesi Barbera o un Oltrepò Pavese Barbera. 

    di LA CUCINA REGIONALE ITALIANA Riproduzione riservata