Idee in cucina

Spaghetti sardine, uvetta e pinoli

5/5
  • Procedura 15 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Spaghetti sardine, uvetta e pinoli


    invia tramite email stampa la lista

    Preparazione

    1) Per preparare gli spaghetti sardine, uvetta e pinoli, comincia mettendo a bagno l'uvetta in acqua tiepida e scola le sardine eliminando l'olio di conservazione.

    2) Togli la lisca alle sardine e raccoglile nel mixer insieme al finocchietto, una presa di sale, tre o quattro cucchiai di olio extravergine d'oliva e il succo del limone. Frulla il tutto fino a ottenere una crema omogenea.

    3) Sbuccia lo spicchio di aglio e, dopo averlo tagliato a lamelle sottili, fallo soffriggere dolcemente in padella con due cucchiai di olio, l'uvetta scolata e asciugata e i pinoli, fino a che non diventa dorato e croccante.

    4) Cuoci la pasta in abbondante acqua salata, preleva dell'acqua di cottura con un mestolino e usala per diluire il sugo delle
    sardine.

    5) Scola la pasta e condiscila con il sugo delle sardine e il soffritto d'aglio. Se preferisci, raffredda la pasta sotto acqua corrente prima di condirla e servila fredda.


    Questa ricetta degli spaghetti con sardine uvetta e pinoli è una rivisitazione della tradizionale pasta con le sarde, un piatto della tradizione siciliana. La ricetta originale è inserita tra i prodotti tradizionali agroalimentari italiani del Ministero delle politiche Agricole, Alimentari e Forestali. Nasce come piatto stagionale, da preparare tra marzo e settembre, quando le sarde appaiono sui mercati siciliani. Questa variante è perfetta per chi vuole gustare i sapori tipici della Sicilia fuori stagione o non ha la fortuna di abitare nelle vicinanze di un buon mercato del pesce!

    di CUCINA MODERNA Riproduzione riservata