Sformatini ai piselli e uova di quaglia

4/5
  • Procedura 35 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Sformatini ai piselli e uova di quaglia


    invia tramite email stampa la lista

    1) Rassoda le uova. Metti le uova di quaglia in un pentolino, coprile d'acqua fredda e cuocile per 3 minuti dall'ebollizione, poi passale subito sotto acqua corrente fredda per fermare la cottura. Sgrana i piselli in una ciotola (per questa ricetta ti servono 600 g di piselli con il baccello oppure 300 g sgranati o surgelati), tuffali in una pentola con abbondante acqua bollente salata e cuocili per 5 minuti, poi scolali e tuffali in una ciotola con acqua e ghiaccio.

    2) Cuoci la pasta. Spella e affetta finemente la cipolla, poi falla appassire in una casseruola, con 1 pizzico di sale e 1 cucchiaio di acqua a fuoco dolce, finché diventerà traslucida. Unisci 250 g di pastina tipo risoni, mescola e cuoci la pasta come un risotto, bagnando gradualmente con mestoli di brodo bollente e mescolando, a ogni aggiunta di brodo. Un paio di minuti prima del termine di cottura della pasta, aggiungi i piselli, e togli dal fuoco; incorpora il parmigiano reggiano, un filo d'olio crudo e regola di sale e pepe, mescolando delicatamente.

    3) Fai gli sformatini. Suddividi la pasta in 4 stampini a ciambella unti d'olio, schiacciando leggermente. Lascia riposare per qualche istante in modo che prendano la forma, poi sforma le ciambelline su piatti individuali. Sistema al centro di ciascuna 1 uovo di quaglia tagliato a metà e servi.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata