sfogliata-di-mele-alluvetta immagine

Sfogliata di mele all’uvetta

  • Procedura
    40 minuti
  • Cottura
    25 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    facilissima

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Sfogliata di mele all’uvetta

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    Facilissima, profumata, sfiziosa ma leggera: la sfogliata di mele all'uvetta si prepara con pochi semplici ingredienti tra cui la pasta sfoglia in commercio già stesa.

    Seguire questa ricetta è un gioco da ragazzi, anche i principianti non corrono il rischio di fare errori!

    Versa 1 bicchierino di Calvados o di grappa in un pentolino, scaldalo leggermente a fuoco basso, aggiungi 100 g di uvetta, mescola, togli dal fuoco e lascia riposare per 30 minuti (in alternativa puoi seguire lo stesso procedimento con dell'acqua). Nel frattempo spremi 1 limone e sbuccia 800 g di mele, meglio se del tipo Royal Gala, quindi tagliale in 4 spicchi. Elimina il torsolo e riduci la polpa a fettine sottili. Man mano che sono pronte, trasferisci le fette di frutta in una ciotola e irrorale con il succo di limone, per evitare che anneriscano.

    Srotola 1 confezione di pasta sfoglia rettangolare pronta oppure stendi 250 g di pasta sfoglia surgelata in panetto su un piano di lavoro leggermente infarinato in modo da ottenere un rettangolo di 3-4 mm di spessore. Trasferiscilo su una placca o in una teglia grande rettangolare, foderata con carta da forno bagnata e strizzata. Bucherella il fondo della pasta sfoglia con i rebbi di una forchetta, fino ad arrivare a circa 3 cm dal bordo.

    Disponi le fettine di mela in file allineate, accavallandole leggermente, cospargile con 20 g di burro a fiocchetti, spolverizza con 30 g di zucchero e cuoci la torta in forno già caldo a 200° C per circa 15 minuti. Aggiungi l'uvetta sgocciolata e strizzata e prosegui la cottura per altri 10 minuti.

    Servi la sfogliata di mele all'uvetta, a piacere, tiepida o fredda. Se ti piace, puoi spennellarla post cottura con poca gelatina di albicocche calda per portarla in tavola impreziosita da un profeessionale effetto lucido. Pensi a una aggiunta più golosa? Puoi spalmarne la base, ancora cruda, con un velo di crema pasticciera prima di disporvi la frutta.

    Riproduzione riservata