Schiaccia alla campigliese

5/5
  • Procedura 1 ora
  • Persone 8
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Schiaccia alla campigliese


    invia tramite email stampa la lista copia negli appunti

    Preparazione

    1) Setacciate 300 g di farina sulla spianatoia, spargetevi sopra 175 g di zucchero e un pizzico di sale e mettete al centro 150 g di strutto. Amalgamate un po' di farina a 200 g di strutto con la punta delle dita, poi aggiungete 3 uova, la scorza grattugiata di un limone, 6 gherigli di noci, 50 g di pinoli e lavorate fino a ottenere una pasta liscia e omogenea. Formate una palla, avvolgetela nella pellicola e fatela riposare per mezz'ora.

    2) Stendete l'impasto sul piano di lavoro con le mani in un disco di 22 cm, trasferitelo in una teglia di 24 cm unta con il burro e infarinata. Tiratelo fino a coprire tutta la teglia, pizzicate la superficie con le dita e ultimate con lo strutto rimasto a fiocchetti e il resto dello zucchero.

    3) Cuocete la schiaccia nel forno caldo a 180° per 30-35 minuti o finché è ben cotta e toglietela dal forno.

    4) Lasciate intiepidire la schiaccia, sformatela su un piatto di portata rotondo e servite.


    Questo dolce fa parte della tradizione tipica di Campiglia, pur essendo una torta dalle origini antiche, riesce a soddisfare anche i palati di oggi. La schiaccia alla campigliese è un dessert che si presta bene anche per una sana colazione ricca di frutta secca e dall'aroma di limone, la cottura al forno e l'assenza di lievito le donano una consistenza friabile e la rendono molto digeribile. 

    Scelti per te