Sangria per aperitivo

4/5
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Sangria per aperitivo


    invia tramite email stampa la lista

    Nei tempi antichi l'acqua era spesso non sicura da bere; il latte era considerato solo un alimento per l'infanzia e quindi l'unico liquido "sicuro" da bere conteneva almeno un po' di alcol, che distruggeva tutti i batteri presenti nella bevanda. Dalle sue origini in Spagna, la sangria è cresciuta fino a diventare una bevanda popolare e rinfrescante in tutto il mondo: basata sul tradizionale punch da vino rosso, brandy e frutta si aggiungono per dare un gusto fruttato e particolare. Perfetta per l'aperitivo, va benissimo anche come alternativa al classico vino rosso da tavola.

    Preparazione

    1) Tagliate a fettine una pesca, un'arancia e un limone non trattati con la buccia, metteteli in una brocca e versatevi sopra un quarto di litro di vino rosso; aggiungete un pezzetto di cannella, 6 chiodi di garofano, un bicchierino di brandy e un cucchiaio di zucchero e lasciate riposare per mezz'ora.

    2) Alla fine versate nella brocca altro vino rosso fino a riempirla, mescolate e passate in frigorifero per un paio d'ore. Al momento di servire distribuite la sangria nei bicchieri con un po' della frutta.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata