risotto-al-barolo-vcon-raschera

Risotto al barolo con raschera

  • Procedura
    1 ora 15 minuti
  • Cottura
    1 ora
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Risotto al barolo con raschera

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Un primo piatto vegetariano davvero ricercato grazie alla corposità del barolo, vino DOCG di origini piemontesi, e il gusto del raschera, formaggio DOP sempre di origini piemontesi. Il risotto al barolo con raschera tipico regionale è perfetto per "insaporire" una serata con gli amici. 

    Preparazione

    1) Tieni da parte 2 bicchieri di vino e sciogli lo zucchero in quello rimasto. Sbuccia le pere, lasciandole intere, poi coprile con la miscela di vino e zucchero e cuoci nel forno già caldo a 180° C per circa 1 ora.

    2) Nel frattempo, fondi la metà del burro in una casseruola e fai dorare l'aglio a fettine. Toglilo, tosta il riso nel burro per 2-3 minuti, sfumalo con il Barolo tenuto da parte, fai evaporare a fuoco vivace, quindi abbassa la fiamma e aggiungi 2 mestoli di brodo. Lascia assorbire prima di aggiungere i successivi, mescolando con un cucchiaio di legno.

    3) Porta il riso a cottura, circa 20 minuti, quindi incorpora il burro rimasto e 60 g di raschera grattugiato. Copri e lascia riposare per 2 minuti. Servi il risotto, appoggiandovi sopra le pere a dadini e completate con il raschera rimasto ridotto a scaglie sottili.

    Riproduzione riservata