Ravioli al patè di fave

  • Procedura
    48 minuti
  • Cottura
    8 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Ravioli al patè di fave

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    500 g di pasta fresca all'uovo -
    400 g di fave fresche sgusciate (un kg abbondante con il baccello) -
    40 g di grana padano grattugiato -
    2 rametti di menta -
    80 g di pinoli -
    120 g di bacon affettato -
    80 g di burro -
    2 cucchiai di olio extravergine d'oliva -
    sale, pepe





    1) Sgusciate le fave, sbollentatele per qualche istante, scolatele e privatele della pellicina che le ricopre. Quindi lessatele per 10 minuti, scolatele e tenetene da parte 2 cucchiaiate per il condimento. Passate le restanti al mixer con le foglie lavate di un rametto di menta, il grana, 40 g di pinoli e l'olio. Regolate di sale, unite una macinata di pepe e miscelate.
    2) Tirate la pasta in 4 sfoglie sottili in modo che abbiano all'incirca la stessa forma. Su una sfoglia appoggiate delle palline di ripieno ben distanziate tra loro, ricopritele con un'altra sfoglia, fatela aderire a quella sotto pigiando bene intorno ai mucchietti di ripieno e ritagliate dei ravioli quadrati con una rotella dentellata. Ripetete le stesse operazioni con le altre 2 sfoglie e il ripieno restante.
    3) Fate cuocere i ravioli per 8 minuti in abbondante acqua bollente salata. Nel frattempo, tagliate il bacon a listarelle
    e fatelo rosolare in un tegame con il burro, le fave tenute da parte, la menta e i pinoli rimasti. Scolate i ravioli con un mestolo forato, distribuiteli nei piatti e conditeli con il sugo di bacon.

    Vino giusto Il Castel del Monte bianco è vino duttile e di gusto netto, che sa misurarsi con le fave e il bacon.
    Riproduzione riservata