Piadine al pollo

4/5
  • Procedura 30 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Piadine al pollo


    invia tramite email stampa la lista

    - 300 g di petto di pollo
    - 200 g di yogurt naturale
    - 2 cucchiai di olio extravergine di oliva
    - 140 g di fagiolini
    - 80 g di spinacini
    - 80 g di valerianella
    - 40 g di pinoli già pelati
    - 8 gherigli di noce già pelati
    - 1 bicchiere di aceto di vino bianco
    - 4 piadine
    - sale
    - pepe


    La ricetta in 4 mosse
    1) Pulite i petti di pollo, eliminando eventuali cartilagini, tagliateli a pezzetti e fateli marinare per 10 minuti in un piatto fondo con l'aceto e l'acqua sufficiente a ricoprirli.
    2) Mondate, lavate e scolate bene la valerianella e gli spinacini. Mondate anche i fagiolini, lavateli, spuntateli e lessateli in acqua salata bollente per 10 minuti. Trascorso il tempo, scolateli e tagliateli a tocchetti. Nel frattempo fate tostare i pinoli per qualche minuto in una padella antiaderente senza alcun condimento, muovendoli ogni tanto con un cucchiaio di legno.
    3) Scaldate una piastra di ghisa e fateci cuocere i bocconcini di pollo, girandoli per farli rosolare in modo omogeneo. Trasferiteli in un'insalatiera e unite la valerianella, gli spinacini e i pinoli. Tagliuzzate grossolanamente i gherigli di noce, uniteli agli altri ingredienti nella ciotola e mescolate a fondo. Emulsionate in una piccola ciotola l'olio extravergine con un pizzico di sale e una macinata di pepe, unite lo yogurt ed emulsionate ancora.
    4) Scaldate le piadine da entrambi i lati in una padella antiaderente, disponetele su un piatto di portata e ricopritele con il composto di verdure. Condite le piadine con l'emulsione allo yogurt e con una macinata di pepe, ripiegatele leggermente e servitele.

    Chardonnay dell'Umbria

    Buono a sapersi.
    La valerianella è un'insalatina gustosa... che cambia nome a seconda delle regioni d'Italia. E' chiamata anche soncino, songino e gallinella.

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata