pasteis-de-nata-tartellette-alla-crema

Pastéis de nata

  • Persone
    10
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Pastéis de nata

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Bicchierini di sfoglia ripieni di soffice crema al profumo di limone e cannella, i pastèis da nata o pastèis de Belem sono dolci tipici del Portogallo diffusi anche in altri Paesi di lingua portoghese come per esempio il Brasile. Sono perfetti da servire come golosa merenda e prepararli a casa è facile, si cuociono semplicemente nel forno. Ecco la ricetta step by step.

    Prelevate la scorza di 1 limone non trattato, mettetela da parte e poi spremete il succo dell'agrume. In una ciotola, stemperate 60 g di farina con 1/2 dl di latte sino a quando avrete ottenunto una pastella morbida e senza grumi. In un pentolino, riscaldate 1,2 dl di acqua, 350 g di zucchero e il succo del limone; portate a ebollizione mescolando e fate bollire per 3-4 minuti, fino a quando avrete ottenuto un caramello fluido e dorato. 

    In un pentolino, versate il latte rimasto, unite la scorza del limone e portate a ebollizione; togliete la scorza e unite lo sciroppo appena preparato mescolando subito. Incorporate anche il composto di farina e latte, mescolate ancora, unite 8 tuorli e mescolate sino a ottenere una crema fluida. Profumate con 1 cucchiaino di cannella in polvere. Arrotolate ogni rettangolo di pasta sfoglia lungo il lato corto sino ad ottenere un cilindro lungo e stretto. Tagliate ogni cilindro in 5 pezzi da 5 cm di lunghezza. 

    Posate ogni cilindretto su uno dei lati tagliati e lavoratelo premendo con un dito l'altra parte in modo da spingere verso il basso gli strati interni delle pasta sino a formare una guscio a cupola; quindi rivestite con le 10 cupolette di sfoglia ottenute altrettanti stampini di 8 cm di diametro imburrati e infarinati. Distribuite la crema nelle cupolette sino a 3/4 di altezza e infornate a 200° per 20-25 minuti.

    Togliete dal forno i pastèis da nata, lasciateli intiepidire e poi spolverizzateli con zucchero a velo. Serviteli in tavola freddi.

    Riproduzione riservata