Pappardelle al ragù di cinghiale e porcini

5/5
  • Procedura 3 ore 30 minuti
  • Cottura 3 ore
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pappardelle al ragù di cinghiale e porcini


    invia tramite email stampa la lista
    Pappardelle al ragù di cinghiale e porcini
    La trovi anche su:

    1) Tagliate la carne a tocchetti e mettetela in una terrina con un litro di vino, l'aceto, le erbe aromatiche, le spezie, 2 spicchi di aglio spellati, il limone a pezzi, una foglia di alloro e una costola di sedano,mescolate e fate in modo che la carne sia coperta dal liquido; mettete un coperchio e lasciate marinare in frigo per circa 24 ore.

    2) Estraete la carne dalla marinata; lavate e tritate il sedano rimasto, la carota e la cipolla; rosolate il restante aglio in una casseruola con l'olio, unite la carne, rosolatela bene, bagnatela con il brandy e fate sfumare, poi aggiungete il trito di verdura, l'alloro e il vino avanzati.

    3) Portate a bollore il vino, unite il pomodoro e lo zucchero, salate, pepate e proseguite la cottura per circa 2 ore unendo dell'acqua calda ogni volta che sarà necessario; estraete la carne, tritatela grossolanamente, rimettetela nella casseruola e proseguite la cottura per 30 minuti.

    4) Mondate i porcini, tagliate a fettine i più grandi e a metà quelli più piccoli, aggiungeteli al sugo di cinghiale, regolate di sale e continuate la cottura per 15 minuti; infine, aggiungete il prezzemolo tritato.

    5) Lessate la pasta, scolatela e conditela con il sugo preparato.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata