Piada vegetariana senza strutto

5/5
  • Procedura 55 minuti
  • Cottura 25 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Piada vegetariana senza strutto


    invia tramite email stampa la lista

    La classica piadina romagnola è, per tradizione, un goloso "cibo da strada" molto lontano dalla dieta vegetariana: questo perché nel suo impasto prevede l'utilizzo di strutto. Se hai a cena qualche ospite o un famigliare veg non disperare puoi preparare una perfetta piada fatta in casa anche con l'olio extravergine d'oliva. Attenta però alla cottura: tenderà a seccare prima.

    1) Impasta 500 g di farina con 6 cucchiai di olio extravergine d'oliva, 1 pizzico di bicarbonato, 1 cucchiaino di sale e 2,5 dl circa di acqua tiepida (uniscila in 2 riprese per vedere quanta ne assorbe la farina: fermati quando l'impasto appare morbido ma ancora consistente). Lavora la pasta alcuni minuti fino a renderla liscia e vellutata. Mettila in una ciotola, copri con un telo umido e lascia riposare 30 minuti.

    2) Dividi l'impasto per piada in 6 porzioni (o, se preferisci, in 12, avrai piadine più piccole). Stendile sul piano infarinato a 3-4 mm di spessore. Cuoci le piade, per 3-4 minuti, su una piastra ben calda rigirandole 2 volte durante la cottura. Per questa operazione va bene anche un testo di ghisa o in alluminio, una padella antiaderente oppure la tradizionale teglia in terracotta.

    3) Farcisci le piade vegetariane senza strutto ancora calde con un ripieno preparato con 500 g erbette lessate ben strizzate e 300 g di formaggio stracchino. Oppure, man mano che sono pronte, impila le piadine e coprile con un telo: per servirle, potrai scaldarle qualche istante sulla piastra.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata