• Procedura
    20 minuti
  • Persone
    8

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Il salmone marinato all’aneto

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    Gli Ingredienti
    2 grossi filetti di salmone con la pelle (del peso di circa 400-450 g ciascuno)
    50 g di zucchero
    50 g di sale grosso
    1/4 di cucchiaio di pepe bianco macinato
    abbondante aneto fresco

    Gli Utensili
    un piatto o un vassoio fondi che contengano comodamente il pesce
    un tagliere di marmo
    qualche peso di ottone
    un lungo coltello per sfilettare e un coltello da salmone

    1) Cospargere con gli aromi. Tritate le foglioline di aneto tenendo da parte qualche rametto intero. Mescolate in una
    ciotola l'aneto tritato con lo zucchero, il sale e il pepe. Appoggiate un filetto di salmone su un piatto con la pelle rivolta
    verso il basso e cospargetelo con metà del miscuglio aromatico premendo un poco per farlo aderire.
    2) Ricomporre i filetti. Distribuite sulla superficie del filetto i rametti di aneto interi; massaggiate il secondo filetto di
    salmone con il trito aromatico rimasto, sfregando bene la superficie in modo che ne assorba l'aroma, quindi appoggiatelo,
    dalla parte della polpa, sull'altro filetto e premete leggermente.
    3) Coprire e mettere i pesi. Sigillate il salmone con un foglio di pellicola facendolo aderire bene ai bordi del piatto,
    appoggiate sul tutto un tagliere e mettetevi sopra dei pesi. Lasciate riposare in frigorifero per 3 giorni rigirando il pesce
    una volta al giorno e cospargendolo con il liquido che si sarà formato sul fondo del piatto.
    4) Spellare e tagliare. Trascorso il tempo di marinatura, togliete pesi e pellicola, asciugate il salmone ed eliminate, usando
    preferibilmente un coltello a lama flessibile, la pelle. Mettete il pesce su un tagliere e tagliatelo obliquamente a fettine.
    Potete servirlo con fettine di pane di segale e burro fresco.

    Riproduzione riservata