• Procedura
    25 minuti
  • Cottura
    10 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

I portafogli di pollo

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Preparazione

    4 fette di petto di pollo da 100 g l'una
    100 g di prosciutto cotto o crudo
    70 g di formaggio
    sale
    pepe
    olio d'oliva

    Per impanare:
    2 uova
    farina
    pangrattato

    1 Appoggiate una fetta di pollo su un foglio di carta da forno e copritela con un secondo foglio. Passateci sopra il
    mattarello, come per stendere la pasta, o battete delicatamente con il pugno chiuso, per allargare la fetta.
    2 Farcite
    con mezza fetta di prosciutto, distribuendolo su metà della carne e lasciando i bordi liberi. Potete utilizzare non
    soltanto prosciutto cotto o crudo, ma anche dello speck o della pancetta affumicata o tesa.
    3 Distribuite il
    formaggio a fettine sottili sul prosciutto. Potete scegliere fra vari prodotti: emmental, fontina, scamorza affumicata.
    Evitate, invece i formaggi che, come la mozzarella, contengono parecchia acqua.
    4 Salate e pepate leggermente gli
    ingredienti e ripiegate i tre bordi intorno al ripieno. Generalmente non è necessario tagliare i bordi della fetta di
    carne per pareggiarla, a meno che non sia veramente molto irregolare.
    5 Ripiegate la fetta di pollo su sé stessa e
    chiudetela con stecchini di legno. Se la carne fosse lacerata, sovrapponete leggermente i lembi e premete delicatamente
    con le dita.
    6 Versate la farina in un piatto e passateci i portafogli, insistendo anche sui lati. In una fondina,
    sbattete le uova con sale e pepe. In un'altra, preparate il pangrattato.
    7 Immergete i portafogli prima nell'uovo
    sbattuto poi nel pangrattato. A questo punto, potete togliere gli stecchini. Per evitare che il formaggio esca, basta
    passare i portafogli nuovamente nell'uovo e nel pangrattato.
    8 Friggete i portafogli sui due lati in abbondante olio
    non eccessivamente caldo: se la crosta esterna cuoce troppo rapidamente, infatti, l'interno rischia di restare crudo.
    Serviteli subito, ben caldi e fragranti.
    Riproduzione riservata