Idee in cucina

Ganache con le uova di cioccolato

5/5
  • Difficoltà facilissima

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Ganache con le uova di cioccolato


    invia tramite email stampa la lista

    Ogni anno, quando il periodo pasquale è passato, ci si ritrova sempre con tantissimi avanzi di uova di cioccolato e colomba e non si sa proprio cosa farne... Una idea semplicissima per riutilizzare almeno le prime è quello di convertirle in farcia o copertura di qualche dolce sfizioso. Dessert che possano allietare il ritorno alla quotidianità dopo le feste e permettano di non sprecare il non consumato.

    La ganache al cioccolato è perfetta per questo scopo, perché in qunato soffice crema golsa si può a sua volta utilizzare in centinaia di modi differenti: per ricoprire una torta, da spalmare tra due biscotti, sopra il pane tostato o tra le fette biscottate, per rendere più sfizioso un gelato... o, perché no, anche da mangiare direttamente a cucchiaiate! Si narra per altro che la ganache sia nata proprio da un errore. Un apprendista cioccolatiere fece cadere per errore del latte bollente su delle tavolette di cioccolato e il maitre chocolatier lo rimproverò urlando "Ganche!" che significa appunto "sciocco". Ora provate insieme a noi a preparare la ganache con le uova di cioccolato!

    Preparazione

    1) Per preparare una cremosa ganache di cioccolato ideale per farcire le torte a strati o guarnire i dolcetti: per prima cosa tritate 220 grammi di un uovo di cioccolato fondente e riducetelo in scaglie sminuzzandolo al coltello o grattugiandolo (senza toccarlo troppo con le mani altrimenti si scioglie).

    2) Scaldate 2 dl di panna fresca fino al primo bollore. Versate la panna bollente sul cioccolato grattugiato, fate riposare per un paio di minuti e poi mescolate finchè il cioccolato si sarà completamente sciolto.

    3) Gustate la crema ganache fatta con con le uova di cioccolato da sola, a cucchiaiate, oppure sfruttatela per ingolosire altre ricette come la torta al cioccolato con crema ganache.

    Riproduzione riservata