Funghi trifolati

  • Procedura
    15 minuti
  • Cottura
    5 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Funghi trifolati

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Funghi trifolati

    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Tagliate la base terrosa di 600 g di funghi misti (vanno bene i classici porcini così come i più delicati champignon, i chiodini o i finferli) e raschiate i gambi con un coltellino, per eliminare bene tutti i residui di terra. Strofinate i gambi e i cappelli con un telo umido. Tagliate i funghi nel senso della lunghezza a fette spesse 1/2 cm.

    2) Soffriggete 2 spicchi di aglio in una padella con 3 cucchiai di olio extravergine d'oliva; tritateli se vi piace il suo sapore deciso, altrimenti teneteli interi e infilzateli con uno stecchino, così sarà più facile toglierli.

    3) Unite i funghi affettati e cuoceteli a fuoco medio per 5 minuti, mescolando spesso e delicatamente con un cucchiaio in legno o silicone. Regolate quindi di sale e profumate i porcini un istante prima di portarli in tavola con pepe macinato sul momento.

    4) A cottura ultimata unite anche il prezzemolo tritato. Il tempo necessario affinché i funghi risultino teneri dipende molto dalla freschezza, dallo spessore e dalle dimensioni delle fette.


    Bastano davvero pochi minuti, 15 al massimo, per preparare con facilità una padellata di sfiziosi funghi trifolati: un contorno tipico della cucina italiana d'autunno tanto semplice quanto saporito. Adatto anche a chi segue una dieta vegana o non deve esagerare con le calorie!

    Riproduzione riservata