Girelle alle mele ricetta

Frittelle di mela a girella

  • Persone
    8
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Frittelle di mela a girella

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Semplici, profumate, genuine... chi non adore le frittelle di mele? Le più famose sono quelle col buco, a ciambellina, preparate immergendo le fette di frutto nella pastella. Ma non sono le uniche che si possono preparare! Ti presentiamo qui delle frittelle di mela a girella, una versione golosa che prevede una farcia "aperta". Per evitare che pezzetti di frutta fresca e secca si stacchino in cottura premili bene sulla pasta stesa, avvolgi quest'ultima ben stretta e sigilla il lembo finale lungo il rotolo. Infine ricava le spirali con un taglio deciso utilizzando un coltello a lama liscia. Ecco la ricetta step by step.

    Impasta 125 g di farina con 5 g di lievito di birra sciolto in poca acqua tiepida con un pizzico di zucchero semolato. Unisci altra acqua tiepida fino a un totale di 75 ml. Disponi la pasta in una ciotola, chiudila con pellicola trasparente e mettila in frigorifero per 12 ore.

    Lavora nuovamente l'impasto incorporando i 125 g di farina rimasti, altri 5 g di lievito sciolto in 25 ml di latte tiepido, 3 tuorli d'uovo, 30 g di burro fuso, lo zucchero semolato restante e la scorza grattugiata di 1/2 limone non trattato.

    Proteggi l'impasto con un panno e fallo riposare per 1 ora in luogo tiepido. Nel frattempo sbuccia 2 mele Golden e tagliale a dadini. Metti a bagno 40 g di uvetta in acqua tiepida. Stendi la pasta con il matterello in un rettangolo di 40 x 25 cm e coprila con le mele e l'uvetta strizzata.

    Arrotola la pasta a partire da un lato lungo, schiacciate leggermente il rotolo per compattarlo e poi tagliatelo a fette larghe 1,5 cm circa: tieni conto che dovresti ottenerne circa 16 spirali. Friggi le girelle alle mele da ambo i lati, poche per volta, in abbondante olio di arachidi bollente.

    Scola le frittelle di mela a girella dall'olio quando sono ben gonfie e dorate, falle asciugare su carta da cucina e, quando si sono un poco raffreddate, cospargile con poco zucchero a velo. A piacere, puoi decorarle anche con granella di zucchero bianca o zuccherini colorati.

    Riproduzione riservata