crostoli-alla-marmellata ricetta

Crostoli alla marmellata

  • Procedura
    47 minuti
  • Cottura
    12 minuti
  • Persone
    8
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Crostoli alla marmellata

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Crostoli alla marmellata

    La trovi anche su:

    I Crostoli alla marmellata sono dei dolcetti fritti tipici del Veneto-Friuli realizzati proprio in occasione del Carnevale. Sono delle chiacchiere ripiene da della marmellata che le rende particolarmente appetitose e adatte per una merenda in compagnia o per un fine pasto. Appartengono alla vasta offerta di dolci carnevaleschi e sono amati proprio grazie alla loro friabilità esterna e la morbida farcitura all'interno. Si consiglia di consumarli entro poco dalla preparazione proprio per godere appieno della loro fragranza. 

    I vostri commensali resteranno ammaliati da questi dolcetti deliziosi e irresistibili. 

    In alternativa si possono riempire con crema pasticcera o crema al cioccolato per renderli ancora più golosi!


    Preparazione

    1) Lavate il limone e grattugiatene la scorza; stemperate lo zucchero semolato in un dl di acqua tiepida. Disponete la farina a fontana sulla spianatoia, unite un pizzico di sale, sgusciate nel centro le uova, unite il burro morbido a fiocchetti, un cucchiaino di scorza di limone e lo zucchero diluito nell'acqua. Lavorate gli ingredienti fino a ottenere una pasta liscia e omogenea, avvolgetela in un telo e lasciatela riposare in un luogo fresco per un'ora abbondante.

    2) Stendete sottile la pasta, ricavatene con la rotella dentata tante strisce della lunghezza di circa 10-12 cm, spalmatele con un velo di marmellata, ripiegatele a metà per il lungo e tagliatele a rombi. Friggeteli in abbondante olio ben caldo finché saranno dorati, quindi scolateli e appoggiateli su un foglio di carta assorbente da cucina in modo che perdano l'unto in eccesso.

    3) Sistemate i crostoli su un piatto di portata, cospargeteli di zucchero a velo e servite.

    Riproduzione riservata