crema-fredda-di-barbabietole immagine

Crema fredda di barbabietole

  • Procedura
    50 minuti
  • Cottura
    35 minuti
  • Persone
    4
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Crema fredda di barbabietole

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Crema fredda di barbabietole

    La trovi anche su:

    La barbabietola non si mangia solo lessata, condita con olio e aceto, è un ingrediente principe di tantissime ricette spesso poco conosciute. Per esempio, questa crema fredda di barbabietole tanto bella quanto buona e leggera: un primo piatto vegetariano che è una delizia per il palato come per gli occhi.

    Rosola le verdure. Lava 300 g di patate sotto acqua fredda corrente, sbucciale con il pelapatate, sciacquale ancora e tagliale a tocchetti. Disponile man mano in una ciotola di acqua fredda, in modo che non anneriscano. Sbuccia 600 g di barbabietole rosse già cotte e riducile a pezzetti. Spella 1 cipolla, tagliala a metà e riducila a fettine sottili. Rosola la cipolla con 2 cucchiai di olio nella pentola a fuoco medio. Aggiungi le patate e le barbabietole, lascia rosolare per 1-2 minuti e versa nella pentola 1 litro di brodo vegetale vegetale caldo.

    Cuoci la zuppa. Copri la pentola con il coperchio e cuoci la zuppa per circa 30 minuti. Nel frattempo, grattugia la scorza di 1 limone non trattato e spremine il succo. Verifica la cottura della patate, infilzandone un tocchetto con lo stecchino di legno. Spegni il fuoco sotto la pentola con la zuppa, regola di sale, aggiungi scorza e succo di limone e frulla con il mixer ad immersione.

    Decora con yogurt. Lascia raffreddare la crema di patate e barbabietole e suddividila in 4 ciotole. Aspira 100 g di yogurt magro con la siringa, premi lo stantuffo, facendo cadere lo yogurt a gocce concentriche sulla zuppa. Con lo stecchino collega le gocce di yogurt, una all'altra, in modo da formare un decoro a cuoricini.

    Servi. Spolverizza con 5-6 steli di erba cipollina tagliuzzata con le forbici e una macinata di pepe e servi.

    Riproduzione riservata