Idee in cucina

Composta di mele e noci

4/5
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Composta di mele e noci


    invia tramite email stampa la lista
    Composta di mele e noci
    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Sbuccia e taglia a grossi pezzi 1 kg di mele (oppure metà mele e metà pere), irrorale con succo di limone quindi cuocile per 30 minuti con 2 dl di acqua, 350 g di zucchero, 1 pezzetto di cannella, 1 chiodo di garofano e 1 bustina di zafferano mescolando spesso.

    2) Unisci 100 g di gherigli di noce tritati e cuoci per altri 10 minuti. Versa la composta di mele e noci calda nei vasetti precedentemente puliti mediante bollitura e chiudili con la capsula, formando il sottovuoto. Si conserva 12 mesi.


    Non amate le noci o vorreste sperimentare una variante? Potete preparare la vostra composta di mele aromatizzandola con 2 bicchierini di grappa alle pere1 pezzo di radice di zenzero fresco di circa 5 cm di lunghezza e 2 baccelli di vaniglia. La procedura non è differente, in questo caso, oltre alla frutta secca, dovrete però escludere anche lo zafferano, la cannella e i chiodi di garofano. Cliccate qui per scoprire anche la ricetta della confettura di mele: semplicissima, ma con più zucchero.


    Quali vasetti è meglio scegliere per garantire una lunga durata alle tue marmellate e conserve fatte in casa? Quelli a cerniera con gancio metallico sono dotati di guarnizione in gomma, da sostituire spesso, perché tende a deformarsi. Quelli con coperchio a capsula sono ideali per conserve da sterilizzare e per formare il sottovuoto. È però necessario cambiare il coperchio a ogni nuovo uso.

    Per formare il sottovuoto tramite sterlizzizazione disponi sul fondo di una pentola profonda qualche foglio di giornale piegato. Avvolgi i vasi con la marmellata ben chiusi con fogli di giornale o con teli, perché non si rompano, quindi ricoprili con almeno 3-4 dita di acqua. Falli bollire per almeno 30 minuti, poi lasciali raffreddare nell’acqua.

    Per conservare le confetture a lungo, senza sterilizzarle, puoi formare il sottovuoto anche con un altro metodo. Versa la conserva bollente nel suo contenitore, avvita bene la capsula e capovolgi il vasetto. Lascialo così, finché si raffredda, quindi controlla che la capsula sia stata “risucchiata” verso l’interno, facendo fuoriuscire l’aria.

    di CUCINA NO PROBLEM Riproduzione riservata