Cipolline borettane in agrodolce

Cipolline borettane in agrodolce

  • Procedura
    1 ora
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Cipolline borettane in agrodolce

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Cipolline borettane in agrodolce

    La trovi anche su:

    Preparazione

    1) Immergete le cipolline borettane in acqua bollente salata per un minuto, poi sbucciatele.

    2) Portate a ebollizione in una casseruola l'aceto con lo zucchero, i chiodi di garofano, 2 foglie di alloro, 2,5 dl di olio, 2,5 dl di acqua, una buona presa di sale e un cucchiaino pepe in grani. Unite le cipolline, lessatele per una decina di minuti e lasciatele raffreddare nel liquido di cottura per una notte.

    3) Scolate le cipolline e fatele asciugare perfettamente su un telo, che cambierete spesso. Disponetele poi nei vasi sterilizzati (con questi ingredienti dovreste necessitare di 3 vasetti da 500 g cadauno), alternandole con qualche grano di pepe.

    4) Aggiungete alle cipolline borettane una foglia d'alloro per vaso e coprite a filo d'olio, versandolo lentamente per non formare bolle d'aria e facendo in modo che il liquido superi gli ingredienti di un paio di dita, quindi chiudete le conserve con i coperchi e lasciate riposare per una notte.

    5) Il giorno seguente rabboccate l'olio nei vasi nel caso il livello del liquido si fosse abbassato. Lasciate riposare la conserva di cipolline borettane in agrodolce al fresco per un mese prima di consumarla.

    Riproduzione riservata