Capretto ai lampascioni

Foto
4/5
  • Procedura 1 ora 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà facile

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Capretto ai lampascioni


    invia tramite email stampa la lista

    - 800 g di polpa di capretto
    - 300 g di lampascioni
    - 600 g di patate
    - 60 g di pecorino
    - 4 cucchiai di olio extravergine di oliva
    - 2 spicchi di aglio
    - 1 mazzetto di prezzemolo
    - sale
    - pepe


    1) Pulite i lampascioni, asportando la base con le radici; lavateli bene per eliminare tutta la terra e asciugateli con un canovaccio di tela o con un foglio di carta assorbente da cucina.
    2) Sbucciate le patate, lavatele, asciugatele e, con un coltello ben affilato, affettatele. Tagliate anche la carne, facendola a pezzi non troppo grandi. Tritate finemente gli spicchi di aglio sbucciati, insieme al prezzemolo. Grattugiate il pecorino e
    mescolate i tre ingredienti in una ciotola, con un cucchiaio di legno.
    3) Disponete le patate, i lampascioni e i pezzi di carne in una pirofila, unta con 1 cucchiaio di olio extravergine. Infine, cospargete il tutto con il composto a base di pecorino, aglio e prezzemolo.
    4) Condite con l'olio extravergine rimasto, aggiungete un pizzico di sale e una generosa macinata di pepe nero. Mettete in forno, preriscaldato a 180 °C e fate cuocere per circa 1 ora. Bagnate spesso la carne, durante i primi 30 minuti di cottura, con il sugo che si forma.
    5) Togliete la teglia dal forno, lasciate riposare 1-2 minuti, trasferite il capretto su un piatto da portata e servite.

    Leverano rosso

    BUONO A SAPERSI I lampascioni pugliesi sono cipolle selvatiche, dal sapore amarognolo. Vengono fuori arando il terreno e sono molto apprezzati in cucina.

    di IN TAVOLA Riproduzione riservata