• Procedura
    50 minuti
  • Difficoltà
    facile

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Seppioline con patate e pomodori

    Invia tramite Email
    Stampa la lista

    Preparazione

    600 g di seppie fresche
    400 g di patate
    2 pomodori
    un cucchiaio di prezzemolo tritato
    una foglia di alloro
    una scorzetta di limone
    3 cucchiai di succo di limone
    mezzo bicchiere di vino bianco secco
    4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
    mezzo peperoncino
    sale

    1) Pulite le seppie: staccate la testa con i tentacoli dalla sacca, eliminate le interiora, togliete l’osso centrale spingendolo
    fuori dalla sacca con una leggera pressione delle dita: quindi private le sacche della pellicina esterna che le ricopre e
    lavatele sotto l’acqua corrente. Aprite i tentacoli per evidenziare il becco ed eliminatelo spingendolo fuori con la pressione
    del pollice. Tagliate con le forbici gli occhi e lavate testa e tentacoli. Asciugatele bene tamponandole con carta assorbente
    da cucina. Se le seppie sono grosse, tagliate le sacche ad anelli e riducete i tentacoli a pezzettini.
    2) Ponete le seppie in una casseruola, aggiungete la foglia di alloro, la scorzetta di limone, il mezzo peperoncino, il vino
    bianco, versate tanta acqua fredda quanta ne occorre per coprire a filo il tutto e mettete il recipiente su fuoco medio.
    Appena il liquido raggiunge l’ebollizione, abbassate la fiamma, coprite la pentola e fate cuocere per circa 15 minuti.
    3) Aggiungete i pomodori pelati, privati dei semi e tagliuzzati, le patate sbucciate e tagliate a tocchetti e proseguite la
    cottura per circa 20 minuti. Dopo 10 minuti salate e, se dovesse essere necessario, aggiungete altra acqua calda. A fine
    cottura il liquido dovrà essere completamente assorbito.
    4) Trasferite le seppie e le patate in un piatto da portata, eliminate la scorza di limone, l’alloro e il peperoncino. Irrorate
    subito il tutto con il succo di limone mescolato con l’olio. Lasciate intiepidire e prima di servire spolverizzate con il
    prezzemolo tritato.

    Riproduzione riservata