Pizza di Pasqua ricresciuta

Foto
5/5
  • Procedura 1 ora
  • Cottura 40 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Pizza di Pasqua ricresciuta


    invia tramite email stampa la lista

    400 g di farina
    3 uova
    100 g di ricotta
    un limone non trattato
    cannella in polvere
    20 g di lievito di birra
    un cucchiaino di semi di finocchio
    olivo extravergine d'oliva
    burro e farina per lo stampo e la spianatoia
    sale, pepe

    1) Sciogliete il lievito di birra in mezzo bicchiere d'acqua tiepida. Setacciate la farina sulla spianatoia, formate la fontana, sgusciate al centro le uova, aggiungete un pizzico di cannella e un cucchiaino di sale e sbattete con la forchetta per pochi secondi. Unite la ricotta, la scorza grattugiata del limone, il lievito preparato e incorporate la farina, lavorando a lungo fino a ottenere un impasto liscio ed elastico che si stacchi dal piano. Formate una palla, copritela con un canovaccio e fatela lievitare al caldo per 30 minuti.
    2) Lavorate ancora l'impasto per pochi secondi sulla spianatoia infarinata, stendetelo in una teglia del diametro di 24-26 cm dai bordi alti imburrata e infarinata e ungetelo con un filo d'olio. Fate lievitare per almeno 6 ore in luogo tiepido, meglio ancora una notte intera. 3) Senza toccare con le mani la pasta lievitata, cospargetela con i semi di finocchio e infornate a 200°. Cuocete per 40 minuti, poi sfornate la pizza e fatela raffreddare. é ottima tiepida o fredda, accompagnata con uova sode, salame e pecorino stagionato.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata