Orecchiette teramane

5/5
  • Procedura 2 ore 50 minuti
  • Cottura 1 ora 20 minuti
  • Persone 4
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Orecchiette teramane


    invia tramite email stampa la lista

    ingredienti
    150 g di fesa di vitello
    150 g di scamone di manzo
    150 g di castrato
    0,5 dl di olio extravergine d'oliva
    1 cipolla
    420 g di passata di pomodoro
    60 g di pecorino abruzzese grattugiato
    sale
    per la pasta
    350 g di farina bianca
    50 g di farina di grano duro
    2 uova
    vini consigliati
    Montepulciano d'Arbuzzo Colline Teramane (rosso)
    Castel del Monte Rosso

    Setacciate metà della farina bianca con quella di grano duro e impastatela con le uova. Lavorate l'impasto, poi avvolgetelo in una pellicola per alimenti e lasciatelo riposare 30 minuti. Dopo averla setacciata, lavorate la farina rimasta con sufficiente acqua tiepida fino a ottenere un impasto morbido. Unite i due impasti e lavorateli a lungo fino a che saranno perfettamente amalgamati.
    Staccate una piccola porzione della pasta e ricavatene un serpentello grande come un dito. Tagliatelo a pezzetti di circa 1 cm, poi premete con il polpastrello del pollice trascinando lo gnocchetto sulla spianatoia, in modo da formare una sorta di orecchietta. Proseguite fino a esaurire l'impasto e lasciate asciugare le orecchiette su un vassoio.
    Nel frattempo, tagliate tutta la carne a dadini abbastanza piccoli; fate appassire nell'olio ben caldo la cipolla sbucciata e tritata, senza farla colorire. A questo punto, aggiungete la carne, alzate la fiamma e fatela rosolare bene per 5 minuti, poi versate la passata di pomodoro, mescolate per amalgamare, coprite e fate cuocere per 1 ora, mescolando di tanto in tanto. Salate il ragù a metà cottura.
    Portate a bollore abbondante acqua salata: cuocetevi le orecchiette, scolatele e insaporitele con il pecorino grattugiato prima di condirle con il ragù caldo. Amalgamate con cura e portate subito in tavola.

    di LA CUCINA REGIONALE ITALIANA Riproduzione riservata