Omelette alla giapponese o tamagoyaki

Omelette alla giapponese o tamagoyaki

  • Procedura
    30 minuti
  • Cottura
    20 minuti
  • Persone
    6
  • Difficoltà
    media

Ingredienti

Crea la tua lista della spesa

Cosa comprare per

Omelette alla giapponese o tamagoyaki

    Invia tramite Email Stampa la lista

    Tamagoyaki ovvero? Il nome di queste omelette alla giapponese deriva dalla parola tamago, "uova" e yaki, "alla griglia". Per preparare questo piatto, che si serve rigorosamente a fettine, si dovrebbe usare la padella apposita, oppure una teglia rettangolare a bordi bassi. Nel sushi, queste fette si appoggiano sulle tipiche polpettine di riso con sopra pesce crudo o crostacei; il tutto viene legato con alga nori. Anche la versione con brodo di pesce (dashitamago) è molto diffusa. Ecco la ricetta step by step di Donna Moderna.

    Prepara il composto. Sguscia 3 uova in una ciotola e sbattile con la frusta o meglio con le bacchette (devi tenerle unite e verticali) cercando di amalgamare al meglio albumi e tuorli senza però incorporare troppa aria al composto (se desideri ottenere un colore omogeneo, filtra il composto di uova con un colino, per evitare parti bianche dovute all'albume rappreso in modo non uniforme). Unisci 1 cucchiaio di zucchero, 2 pizzichi di sale2 cucchiaini di salsa di soia giapponese2 cucchiai di mirin (una grappa di riso tipo saké) e, a piacere, 1 pizzico di brodo di pesce in polvere (dashi) sciolto in 1 cucchiaio di acqua tiepida. Mescola. 

    Fai il rotolo. Ungi con olio di semi l'interno di una padella e scaldala. Versa 1/3 del composto di uova nella padella calda, e muovila per coprire il fondo. Cuoci la frittatina finché sarà rappresa, ma non asciugata completamente. Forma il rotolo: aiutandoti con le bacchette unite, arrotola piano l'omelette, partendo dal lato corto della padella; fai attenzione a non bucarla. Quando arrivi ad avere 2 cm di frittatina rimasta da arrotolare, sposta il rotolo con cura (con le bacchette) riportandolo al lato di partenza. Versa metà del composto rimasto nella padella, sollevando con le bacchette il rotolino già fatto, perché il composto ci passi sotto e le 2 frittatine rimangano attaccate.

    Completa l'omelette. Aspetta che la nuova frittata si rapprenda, senza asciugarsi troppo, e poi, con cura, comincia ad arrotolarla nuovamente. Con le bacchette unite, muovi il rotolo come hai fatto prima, in modo che, arrotolandosi, incorpori la nuova omelette. Ottenutane una di maggiore spessore, spingila di nuovo verso il lato corto di partenza e versa nella padella il composto rimasto. Ripeti le operazioni fino ad avere un rotolo grande.

    Impiatta e porta in tavola. Togli il rotolo di omelette alla giapponese dalla padella e avvolgilo in carta da cucina. Mettici sopra un peso, per dargli forma ovale ed eliminare bolle d'aria. Prepara un secondo composto di uova con gli ingredienti rimasti, ungi di nuovo la padella e ripeti le operazioni appena descritte per preparare una seconda omelette, e pressala con un peso. Taglia a fette entrambe le tamagoyaki e servile, calde o fredde, con salsa di soia.

    Riproduzione riservata