Idee in cucina

Frutta di Martorana

5/5
  • Procedura 1 ora 50 minuti
  • Cottura 20 minuti
  • Persone 6
  • Difficoltà media

Ingredienti

CREA LA LISTA DELLA SPESA

Cosa comprare per

Frutta di Martorana


    invia tramite email stampa la lista

    La frutta di Martorana è un tipico dolce siciliano che veniva tradizionalmente preparato per celebrare la Festa dei Morti e che deve il suo nome alla Chiesa di Santa Maria dell'Ammiraglio o della Martorana di Palermo. A Reggio Calabria questi golosi dolcetti vengono invece detti "morticeḍḍi".

    La preparazione che qui di seguito vi proponiamo prevede l'impiego di farina di mandorle ed è fondamentalmente semplificata: la ricetta originale delle monache del convento della Martorana utilizzava invece mandorle intere da spellare e lavorare in un procedimento più complesso.

    Glucosio, gomma arabica, coloranti e guarnizioni potrete trovarli nelle drogherie e nei negozi specializzati in pasticceria.

    Preparazione

    1) In una pentola, mescolate 250 g di farina di mandorle con 1 kg di zucchero e 200 g di glucosio. Scaldate mescolando su fuoco basso e spegnete prima che il composto arrivi a bollore. Versatelo su un piano e lasciate raffeddare.

    2) Lavorate l'impasto con le mani e poi pressatelo più volte tra i rulli della macchinetta per la pasta (nella posizione più larga). Prelevatene dei piccoli pezzi e impastateli di nuovo dando a ognuno la forma di un frutto.

    3) Disponete i fruttini su una teglia e metteteli in forno a 160° C finchè non saranno appena dorati. Colorate la frutta di Martorana con i coloranti alimentari per dolci, lasciatela asciugare e lucidatela con la gomma arabica.

    4) Completate ogni singolo frutto di Martorana con delle guarnizioni ad hoc come foglie di seta o di zucchero e finti piccioli.

    di SALE&PEPE Riproduzione riservata