Fave dei morti senza glutine

Fave dei Morti senza glutine

Preparazione

1) Disponi su di una spianatoia il fibrepast e la farina di mandorle; mischia le polveri con le mani. Poi unisci lo zucchero di canna e amalgamalo al composto di farine.

2) Aggiungi anche la cannella e le zeste di limone e forma una fontana con le mani.

3) Sguscia le uova in una ciotola e sbattile energicamente, poi rovesciale al centro della fontana di farine.

4) Impasta con le mani fino ad ottenere un composto morbido, compatto e modellabile. Taglia il panetto così ottenuto in strisce da cui ricaverai tanti piccoli panetti del diametro di 1-2 cm: lavorali con le dita per conferire loro la classica forma tonda.

5) Adagia i biscotti così formati su una teglia rivestita di carta da forno e infornali a 170° per 15 minuti: saranno pronti quando la superficie sarà dorata, ma non troppo colorata.


Le fave dei Morti e i dolci tradizionali della festa dei morti

Le fave dei Morti venivano anticamente preparate per commemorare i cari scomparsi ed è oggi uno dei dolci tipici della festa dei morti. Nell’antica Roma infatti le persone pensavano che le fave (legumi) contenessero l’anima dei defunti e fossero quindi un medium tra il mondo dei vivi e dei morti. Da nord al sud Italia esistono varie ricette per prepararli, a non mancare mai in ogni variante sono però le mandorle. Farmo, produttore italiano specializzato nel senza glutine, ripropone la ricetta tradizionale rivista in chiave gluten-free con un preparato per torte e crostatepensato anche per chi soffre di celiachia.

Credits foto e ricetta: Farmo S.p.a.

Riproduzione riservata