Come sostituire la farina 00

1/12 - Introduzione

La farina 00 è l'ingrediente base per preparare il pane, i dolci e altri tipi di impasti. Si presenta bianca ed è la più raffinata tra le farine di grano tenero. È ottenuta grazie alla macerazione del chicco, al quale sono state tolte le parti più esterne, germe e crusca, le migliori a livello nutrizionali. Rimane, quindi, la parte composta da amido. Tuttavia per chi non la ama, oppure soffre di qualche intolleranza alimentare che ne vieta il consumo o, ancora, vuole sperimentare delle brillanti alternative, la scelta è davvero vasta. Di solito siamo abituati a pensare a questo alimento come a una costante unica e immutabile, ma non è così, poiché non esiste una sola tipologia farina, ma tante, e ognuna di queste ha diverse funzioni e contiene molti più nutrienti della 0. Infatti la farina 00 risulta priva di sali minerali e di vitamine del gruppo B, presenti nella crusca e nel germe di grano. Per rendere dunque più ricca l'alimentazione è possibile dirigere l'attenzione su una serie di farine, prediligendo le integrali e le biologiche. Vediamo quindi qui di seguito come sostituire in modo sano e gustoso la farina 00.

2/12 Occorrente

  • Farina di mais
  • Farina di lenticchie
  • Farina d'orzo
  • Farina di miglio

3/12 - Farina di frumento integrale

La farina di frumento integrale è la migliore in assoluto, soprattutto se viene macinata a pietra. Inoltre contiene tutte le parti del chicco e risulta la più reperibile e versatile. Infatti può essere adoperata in alternativa alla farina 00 in ogni tipo di impasto: dolce o salato e per realizzare pane, biscotti e torte. Può tuttavia rivelarsi utile fare attenzione alle dosi dei componenti liquidi degli impasti, per ottenere il risultato desiderato. In più, la farina integrale rispetto alla farina 00 è ricca di vitamina E, di crusca e di sali minerali.

4/12 - Farina di Manitoba

La farina Manitoba, detta anche “farina americana”, contenendo un'alta percentuale di glutine, si rivela perfetta per rendere morbide tutte le preparazioni, siano esse dolci che salate. È una farina con delle caratteristiche particolari, tanto che viene definita forte. Infatti se si utilizza in aggiunta ad altre farine, aiuta a rinforzarle. Oltretutto il suo contenuto in glutine, molto più alto delle altre farine, la rende in grado di tollerare lievitazioni lunghe.

5/12 - Farina di riso

Il consumo della farina di riso sta divenendo molto comune per preparare alimenti gluten free, dolci, biscotti e pasta, ma anche per infarinare dei cibi da friggere o per addensare zuppe e creme. È una polvere ottenuta dalla macerazione del frutto di un'antichissima qualità di riso: la oryza sativa. Si trova in commercio bianca o integrale e a grana più o meno fine a secondo il genere di macinatura.

6/12 - Farina di semola

La farina di semola, chiamata anche di "grano duro" è prodotta da una particolare specie di frumento. Si può sostituire facilmente a quella 00 per preparare pasta, pane e anche dolci. Rispetto alla farina 00 contiene più proteine, glutine e carotenoidi antiossidanti. Dalla macinatura si estrae uno sfarinato dal colore ambrato e granuloso.

7/12 - Farina di soia

Un altro genere di farina che si può sostituire alla 00 è quella di soia. Quest'ultima si ottiene dalla macerazione dei semi e si adopera come una normale farina. La soia non contiene glutine, quindi se usata da sola è un ottima alternativa per le persone allergiche e celiaci. Mentre se viene miscelata con la farina bianca si possono preparare pizze, pane, dolci e pasta. Inoltre ha il vantaggio di trattenere l'umidità, quindi gli impasti non si seccano in superficie.

8/12 - Farina di mandorle

Un ottimo sostituto della farina 00 è rappresentato dalla farina di mandorle, ottenuta dalla macinatura della frutta secca. Con essa si possono preparare creme, dolci e prodotti da forno. Teniamo tuttavia conto che si tratta di una farina che possiede molte calorie, oltre alle proteine, agli zuccheri, ai sali minerali ed alle vitamine E e B.

9/12 - Farina di quinoa

Una delle farine più innovative che può sostituire la 00 è quella di quinoa. Adoperata da sola o con altre farine, ha un sapore particolare che ricorda quello dei legumi. Si ricava dalla lavorazione a pietra dei semi della quinoa, una pianta erbacea originaria del Sud America. La quinoa ha proprietà nutrizionali importanti. Infatti ha un concentrato di proteine ad alto valore biologico, superiore a quello del riso, miglio, grano, ed è particolarmente ricca di lisina. Inoltre contiene carboidrati, grassi, vitamine, sali minerali e ha il vantaggio di non contenere glutine. La farina di quinoa può essere usata per preparare il pane, torte e pizze.

10/12 - Farina di tapioca

Infine una farina un po' esotica, ma priva di glutine: quella di tapioca. Viene ottenuta infatti da un tubero originario dell'America meridionale, chiamato "manioca" ed è molto ricca di amido, pur presentando piccole quantità di fibre, grassi e proteine. Viene usata per addensare salse e creme ed il suo utilizzo in occidente non è molto diffuso, anche se la mancanza di glutine la rende ottima per coloro che sono obbligati a scegliere farine di questo tipo. Abbiamo pertanto solo l'imbarazzo della scelta e, a seconda del nostro gusto e delle nostre esigenze, in sostituzione alla farina 00, potremo disporre del tipo di farina che più preferiamo.

11/12 Guarda il video

12/12 Consigli

  • Le farine sostitutive della farina 00, se non sono reperibili nei supermercati, si possono acquistare presso le aziende agricole, o presso le erboristerie, nei negozi di alimenti naturali oppure on line.
  • Anche la maizena, che possiede l’amido puro del mais, è una perfetta alternativa alla farina 00. Viene prodotta con metodi simili a quelli adottati per la fecola di patate e non contiene proteine, nè fibre e grassi. Viene adoperata in sostituzione della farina classica per chi soffre di celiachia e viene utilizzata, comunque, per addensare e rendere morbide le preparazioni lievitate
  • Un'altra alternativa è a farina di legumi è il prodotto di legumi essiccati e macinati: piselli, ceci, lenticchie, fave o fagioli; basta aggiungere la farina che preferiamo ad altre farine di cereali per avere un risultato davvero eccellente e proteine vegetali a volontà
  • I semi di soia tostati e macinati danno vita alla farina di soia, ricca di proteine e di fibre e priva di glutine. È utilizzabile da sola, oppure miscelata con altri tipi di farina per la preparazione di pane, di pasta o di dolci
  • Con le castagne si ottiene un'ottima farina, ricca di sali minerali e di carboidrati, ma che presenta pochi grassi e non contiene glutine. Il suo gusto forte ed aromatico è l'ideale per preparare diversi tipi di dolci, ma anche degli impasti salati
  • Non dimentichiamo la farina di patate, chiamata comunemente "fecola di patate", ottenuta dalla macinatura delle patate essiccate. Essa, essendo ricca di amido e priva di glutine, viene prevalentemente usata per addensare creme e salse, sia salate che dolci. Ed usata in aggiunta ad altre farine, negli impasti di prodotti da forno, li rende più elastici, migliorandone la lievitazione
Riproduzione riservata